Tempo di lettura: 3 Minuti

Settimana Europea della Gioventù 2019: di cosa si tratta e come partecipare

Settimana Europea della Gioventù 2019: di cosa si tratta e come partecipare

Dal 29 aprile al 5 maggio si svolge la Settimana Europea della Gioventù, con seminari, conferenze e contest. Al centro degli incontri il tema della De

Mobilità Erasmus, novità del 2018: parti con i soldi in tasca… e non quelli dei tuoi!
Nel nuovo bilancio UE 2021-2027 i giovani sono in prima linea
Università di Bologna capofila nel progetto eCircular: obiettivo zero plastica

Dal 29 aprile al 5 maggio si svolge la Settimana Europea della Gioventù, con seminari, conferenze e contest. Al centro degli incontri il tema della Democrazia, che troppe volte viene data per scontata.

Cos’è la Settimana Europea della Gioventù?
È una manifestazione che ha luogo dal 29 aprile al 5 maggio in tutta Europa.
Già nel corso degli ultimi mesi, moltissimi ragazzi sono scesi in campo con un’intensa campagna di comunicazione, che porta il nome di #StavoltaVoto.
E, nuovamente, l’Europa si rivolge ai giovani con una serie di eventi a tema “Io e la democrazia”. Così l’iniziativa è presentata sul sito istituzionale: “La democrazia è un valore che oggi daremo anche per scontato, ma che in Europa abbiamo sviluppato e coltivato per anni. È nostra. Sono le nostre voci. È il nostro successo. Sei tu”. (QUI TUTTE LE INFO)
L’obiettivo della manifestazione è quello di coinvolgere i giovani, mostrando come avere un ruolo attivo nella società.

Quali sono le attività?

L’iniziativa ha preso avvio con un evento per celebrare e promuovere attività dedicate ai giovani, organizzato a Bruxelles dal Parlamento europeo e dalla direzione generale Istruzione, gioventù, sport e cultura della Commissione europea.
A livello nazionale e europeo, sono in programma giornate informative sul volontariato internazionale e la cittadinanza attiva, contest grafici, conferenze sulla mobilità transnazionale, incontri sulla cittadinanza europea e molto altro affinchè i giovani non siano soltanto dei cittadini passivi. Devono far sentire la propria opinione, influenzare le decisioni democratiche e interessarsi alle questioni importanti, dai cambiamenti climatici alla scarsa occupazione giovanile.

Come partecipare?

Partecipare è veramente semplice.
È sufficiente andare sul sito istituzionale, che è in costante aggiornamento e cercare gli eventi organizzati nella propria città.

La Democrazia non deve essere data per scontata. Dimostra non solo la possibilità di far sentire la nostra voce, ma rappresenta le nostre radici e, per questo, deve continuare ad essere la nostra conquista.
Con queste ragioni, l’Europa chiama nuovamente in campo i Giovani per salvaguardare la Democrazia e tu non rimanere inerme.

#FacceCaso

Di Claudia Marano

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0