Tempo di lettura: 3 Minuti

13° Italian Master Startup Award

13° Italian Master Startup Award

L’Università di Roma Tor Vergata ospiterà il 13° Italian Master Startup Award. 15 Startup si sfideranno per aggiudicarsi il premio di miglior performa

Lesioni, umiliazioni e violazione della privacy a danno di un sedicenne bolognese
L’Università di Bologna a favore della sostenibilità
Da Bologna a Riyadh andata e ritorno

L’Università di Roma Tor Vergata ospiterà il 13° Italian Master Startup Award. 15 Startup si sfideranno per aggiudicarsi il premio di miglior performance sul mercato.

Il 13° Italian Master Startup Award (IMSA) sarà ospitato nella sede università romana di Tor Vergata. Si tratta dell’evento di PNICube, l’associazione che riunisce le startup accademiche italiane, ovvero le organizzazioni di recente creazione che mirano a diventare una grande impresa. L’associazione ha l’obiettivo di stimolare la nascita di nuove imprese sul mercato di provenienza universitaria.

Le Startup finaliste

    • Bioscience Genomics (Università Roma Tor Vergata): offre servizi nel campo della genomica e, dopo aver esplorato l’area specialistica dell’ostetricia, sta sviluppando servizi nell’area della prevenzione oncologica;
    • Cubbit (Almacube, Università Bologna): si occupa del riciclaggio delle risorse internet inutilizzate in un cloud più green e più competitivo;
    • Excantia (I3P, Politecnico Torino): mira alla rivoluzione dell’industria del vino, con consulenza e tecnologie innovative;
    • Holey (Università Roma Tor Vergata): specializzata in dispositivi medicali, ha ideato tutori ortopedici stampabili in 3D;
    • Leaf Space (I3P, Politecnico Torino): impegnata nella semplificazione dell’accesso allo spazio per gli operatori di micro satelliti;
    • L4T-Light4Tech (Università Firenze): specializzata nel campo della fotonica, ha realizzato un dispositivo medico di ausilio alla guarigione delle lesioni cutanee croniche;
    • Nextema (Almacube, Università Bologna): si occupa di impianti laser, tra cui la tempra laser;
    • Picosats (Università Trieste): specializzata in sistemi innovativi per piccoli satelliti;
    • Rejoint (Almacube, Università Bologna): si occupa di “personalized medicine”;
    • Resvalue (Università Roma Tre): specializzata nel campo della finanza agevolata;
    • Springa (Polihub, Politecnico Milano): progetta e sviluppa strumenti automatici per la digital fabrication;
    • Tecnosens (Università Roma Tor Vergata): specializzata nei sensori elettrochimici;
    • Umbria Bioengineering Technologies (Dipartimento di Fisica UNIPG): impegnata nella realizzazione di un Mammografo per diagnosi precoci;
    • Userbot (Polihub, Politecnico Milano): specializzata in Intelligenza Artificiale;
    • Watajet (Politecnico di Milano): offre servizi di lavorazione meccanica di precisione e ad alto valore aggiunto.

La premiazione

Le Startup si sfideranno in brevi pitch, in cui illustreranno il percorso svolto e gli obiettivi futuri che intendono perseguire.
La cerimonia di premiazione si terrà il 17 maggio e sarà anticipata da una tavola rotonda sul tema “Sostenibilità, Innovazione e Startup”.

#FacceCaso

Di Claudia Marano

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0