Tempo di lettura: 3 Minuti

Scuola: in Spagna ne hanno fatta una di prostituzione

Scuola: in Spagna ne hanno fatta una di prostituzione

La prostituzione in Spagna è legale, e per combattere la crisi ne hanno fatto pure una scuola dove insegnano il mestiere. In Spagna con più di un qua

L’università islamica scopre il velo: punta all’edificio Bialetti
Adesso cerchiamo più sui social che su Google
Idee Vincenti: Gioco del Lotto alla ricerva di idee imprenditoriali in ambito culturale

La prostituzione in Spagna è legale, e per combattere la crisi ne hanno fatto pure una scuola dove insegnano il mestiere.

In Spagna con più di un quarto della popolazione disoccupata e un terzo che vive senza reddito trovare un lavoro è diventato una necessità. Molti pensano che il modo più facile per guadagnare sia quello di ricorrere al mestiere più antico del mondo, la prostituzione.

Per questo motivo ,secondo quanto riportato da ” il Secolo XIX”, Brandon Morales ha fondato l’ Academia del placer.
Al “curso basico de prostitución professional” si fa sia pratica che teoria. Si parla un po’ della storia della prostituzione (come e perché è nata), si fa un’attenta analisi economica del settore ma il centro del corso sono lezioni di kamasutra, bondage e sadomaso
Si può praticare ogni tipo di “gioco” in delle stanze con il proprio partner oppure la scuola mette a disposizione i suoi assistenti.

Il corso dura due ore al giorno per una settimana e il costo totale è di 100 euro ( attrezzatura compresa)
È un corso aperto a entrambi i sessi ed è per tutte le età.

Morales a ha riempito Valencia di volantini con su scritto “lavora ora!!!”, “posto assicurato” in modo da attirare più gente possibile. Il lavoro che offre è quello di lavorare poi come insegnante oppure fornisce le capacità di base per poi diventare un professionista del mestiere.

In opposizione a ciò il consiglio comunale di Madrid ha messo a disposizione 31 borse di studio per il valore complessivo di 76.500 euro dedicate a prostitute che decidono di abbandonare il lavoro di strada per ricevere un’educazione di base che le renda in grado di svolgere altre professioni.

I corsi offerti avranno la durata di 300 ore e ogni donna riceverà sia alcune nozioni generiche ma essenziali su materie uguali per tutte, sia una formazione che varia a seconda della donna è studiata appositamente per le sue aspirazioni e attitudini.

Come già riportato in Spagna la prostituzione non è illegale, ma lo è approfittare e strutture il lavoro delle prostitute.

È evidente che ormai stanno facendo scuole di ogni tipo, e per combattere la crisi l’uomo cerca di trarre sostentamento da ogni cosa. In paesi dove la prostituzione è legale abbiamo visto la nascita di scuole di prostituzione, chissà in altri Stati cosa si stanno inventando.

#FacceCaso

Di Costanza Leoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0