Tempo di lettura: 3 Minuti

Nasce il primissimo corso di Food Engineering in Italia. Scopri dove!

Nasce il primissimo corso di Food Engineering in Italia. Scopri dove!

Nuovissimo corso di Food Engineering, il primo in Italia e realizzato in collaborazione con grandi aziende del settore "agrifood". Uno dei settori pi

Tassa sul junk food: la proposta del ministro per finanziare la scuola
Sessione estiva: che stress!
Cibo e università per una ricetta innovativa

Nuovissimo corso di Food Engineering, il primo in Italia e realizzato in collaborazione con grandi aziende del settore “agrifood”.

Uno dei settori più importanti dell’economia italiana, ancora troppo sottovalutato nelle università Italiane… Ma qualcosa sta cambiando, un corso veramente interessante e innovativo sta arrivando per il prossimo anno accademico a Milano. Vi racconto del primo corso di Food Engineering italiano!

Dall’Expo al Politecnico di Milano

L’idea nasce direttamente durante l’Expo di Milano che ha visto come protagonista il cibo. Nasce al Politecnico di Milano il primo corso in assoluto di Food Engineering per puntare su uno dei settori più importanti dell’economia italiana.

Il nuovo corso di laurea magistrale sarà tenuto in inglese a partire dal prossimo anno accademico (2019/2020).

Una magistrale in Food Engineering in collaborazione con importanti aziende!

Andiamo a vedere in cosa consiste realmente questa interessante novità.

Innanzitutto c’è da sottolineare che parteciperanno attivamente nell’advisory board del nuovo corso di laurea 7 importanti aziende dell’ambito agrifood. Le aziende partner saranno: Esselunga, Goglio (sistemi di imballaggio), Granarolo, Nestlè, Number1 (operatore logistico), Unilever Italia e Unitec (macchinari).

La partecipazione di queste aziende renderà il corso meno teorico e più pratico grazie alla loro disponibilità a mettere a disposizione spazi, visite, seminari e anche l’opportunità di stage o di scrivere la tesi col supporto dell’azienda.

Si tratterà di un percorso di studi interdisciplinare e molto ambizioso che mira a fornire a studenti e studentesse competenze trasversali e una conoscenza completa.

Dopo la laurea che cosa si fa?

Grazie a questo corso magistrale altamente specializzate (scusate il giro di parole) i laureati e le laureate saranno ingegneri/e esperti di industria alimentare a 360 gradi. Diventare “Food Engineer” significa essere competenti ad intervenire in uno step qualsiasi del processo dell’intera filiera alimentare e essere in grado di saper interpretare le necessità dei consumatori.

Che ne dite? Vi ispira?

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0