Tempo di lettura: 2 Minuti

Professori: le gaffe della maturità

Professori: le gaffe della maturità

Professori e maturità 2019: non solo gli studenti hanno fatto qualche errore/orrore. Quali sono stati i più grandi strafalcioni dei docenti? Già in p

Integrazione? Due ragazzi nigeriani ci provano ripulendo le strade di Roma
L’America: fuori ora il nuovo video del cantautore toscano Gionata
Più anidride, meno carbone e tanto tanto TG USA 2.0

Professori e maturità 2019: non solo gli studenti hanno fatto qualche errore/orrore. Quali sono stati i più grandi strafalcioni dei docenti?

Già in precedenza abbiamo visto le gaffe degli studenti alla maturità. Ma non sono gli unici, ci sono anche gli strafalcioni dei professori.
Gli studenti, dopo essersi messi a nudo sui propri errori, hanno rivelato a Skuola.net gli errori dei commissari d’esame.

Letteratura italiana: professori bocciati!

L’italiano, si sa, è tra le materie più odiate dagli studenti. Tanti testi da studiare, molti autori da ricordare e differenti correnti poetiche che mettono in crisi i ragazzi. A volte, creano scompiglio anche nella testa dei professori. L’autore più bersagliato risulta essere Ungaretti.
Ad esempio, alcuni professori hanno affermato che:

    • Ossi di seppia sia un’opera di Ungaretti (se ve lo state chiedendo, è di Montale);
    • c’è chi gli attribuisce L’infinito (in tal caso il vero autore è Leopardi);
    • c’è chi afferma che sia una sua opera il Mastro Don Gesualdo, di Verga.

Professori rimandati anche in storia e geografia!

Se si parla di geografia, non lascia indifferente l’affermazione di un professore per cui l’America si trova a est del mondo.
C’è anche chi con le coordinate ci fa a cazzotti, tanto da affermare che il Venezuela è uno degli Stati dell’Asia.
Anche in ambito storico non sono mancati degli orrori.
Ad esempio, una professoressa ha, ingiustificatamente, corretto un maturando che esponeva la sconfitta di Caporetto. La convinzione della prof. era che la disfatta fosse avvenuta nella Seconda Guerra Mondiale. Forse, c’è stata un po’ di confusione.
Se uno studente affermò che Hitler invase la Croazia, in questo caso un professore è riuscito ad affermare che la guerra scoppiò perché Hitler invase Pearl Harbor.

Insufficienza in matematica e fisica per i professori!

Gaffe e distrazioni non sono mancate neanche nelle materie scientifiche.
Si parte dal professore che ha affermato di confondersi con i numeri; si passa per il docente che non è stato in grado di spiegare un esercizio da lui proposto; per giungere, infine, a chi ha chiesto il “Teorema di Petrarca”.

Tutti a lamentarsi degli strafalcioni degli studenti, ma anche i professori non scherzano. Forse, dovrebbero ricordarsi che a volte è più facile del previsto cadere e sbagliare su argomenti banali. Errare humanum est!

#FacceCaso

Di Claudia Marano

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0