Tempo di lettura: 3 Minuti

Per la prima volta l’Italia vince un oro alle Olimpiadi internazionali di Biologia!

Per la prima volta l’Italia vince un oro alle Olimpiadi internazionali di Biologia!

Quest'anno, per la prima volta un oro tutto italiano alle Olimpiadi internazionali di Biologia che si son tenute in Ungheria nel mese di luglio! Non

Poi mi ha detto che non gli piaceva la carbonara…
Liceo e Medicina? Da oggi si può!
Differenze di genere nelle università? Le ragazze si sentono meno intelligenti…

Quest’anno, per la prima volta un oro tutto italiano alle Olimpiadi internazionali di Biologia che si son tenute in Ungheria nel mese di luglio!

Non solo una medaglia d’oro ma anche una medaglia d’argento e due di bronzo. Quest’anno la squadra italiana ha dato il meglio di sé alle Olimpiadi internazionali di Biologia (IBO 2019 – International Biology Olympiad) che si son tenute in Ungheria a Seghedino.

Una squadra fortissima

Per la prima volta portiamo a casa l’oro da queste Olimpiadi. Il vincitore della medaglia più importante si chiama Alessandro Limonta, proviene da Merate e studia al quarto anno del Liceo Scientifico “Agnesi” di Merate. La medaglia d’argento è stata conquistata da Francesco Sitta, anche del quarto anno di Liceo Scientifico “Grigoretti” di Pordenone. Mentre i per quanto riguarda i due bronzi: il primo è stato vinto da Marcello Fonda del quarto anno del Liceo Scientifico “Galilei” di Trieste, e il secondo da Jacopo Cardinale, iscritto al terzo anno del Liceo Classico “Alfieri” di Torino.

IBO 2019 – International Biology Olympiad

Sicuramente ne avrete già sentito parlare, le Olimpiadi internazionali di Biologia sono un appuntamento molto importante delle Olimpiadi internazionali delle Scienze Naturali. Un altro appuntamento in questo ambito saranno le Olimpiadi Internazionali di Scienze della Terra. Queste si svolgeranno in Corea dal 26 agosto al 3 settembre 2019.

Le materie preferite dagli italiani

Durante le Olimpiadi di Biologia la squadra italiana si è distinta rispetto agli altri studenti e studentesse provenienti da 78 paesi diversi soprattutto in alcune materie. Le materie in cui gli italiani si sono dimostrati particolarmente preparati sono: biochimica e bioinformatica.

Il resto delle prove sottoposte ai gareggiati durante le Olimpiadi riguardavano: Fisiologia Vegetale e Animale, Biologia Molecolare e Fisiologia Animale, Bioinformatica e Neuroscienze e Biochimica.

Prima di presentarsi alla gara l’Università Federico II di Napoli ha aiutato i partecipanti nella preparazione e approfondimento di alcune materie.

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0