Tempo di lettura: 3 Minuti

Studiare da 007? A Reggio Calabria c’è un master

Studiare da 007? A Reggio Calabria c’è un master

Per gli aspiranti agenti segreti "alla 007", All'Università di Reggio Calabria parte a novembre il Master di II livello in Intelligence. Se il vostro

Dalla Calabria con amore ecco la prima laurea in Intelligence
In Calabria riparte il corso per gli aspiranti 007
Gli 007 italiani vanno a Pisa

Per gli aspiranti agenti segreti “alla 007”, All’Università di Reggio Calabria parte a novembre il Master di II livello in Intelligence.

Se il vostro sogno è diventare James Bond, all’università di Reggio Calabria c’è il corso che fa per voi. Dimenticate però le azioni spettacolari. Nessuna automobile lussuosa superaccessoriata e, soprattutto, niente vodka-Martini agistatinonmescolati in compagnia di bellissime donne. Nell’ateneo della città di Scilla si studia, non si girano film. Presso il dipartimento di Culture, Educazione e Società, partirà a novembre il Master di II livello in Intelligence. Promosso nel 2007 dal Presidente emerito della Repubblica, Francesco Cossiga, è giunto ormai alla nona edizione.

Oggi è diretto dal Professor Mario Caligiuri. Sul prospetto informativo si legge che la preparazione fornita sarà sia teorica, sia pratica. Per gli aspiranti 007 sono quindi previste anche ore di “perfezionamento scientifico”, per meglio comprendere le abilità necessarie nei servizi segreti delle democrazie moderne.

Il programma

Le lezioni si apriranno il 23 con un convegno intitolato “Giulio Andreotti e l’Intelligence“. Le attività termineranno nel mese di dicembre 2020. Le lezioni impartite avranno come obiettivo formativo finale quello di spiegare e analizzare tutti gli aspetti tecnici, a vari livelli, dell’attività di Intelligence governativa. Gli argomenti sono di vasta prospettiva. Dalla centralità del’informazione nella società contemporanea, agli scenari geopolitici e le minacce alla sicurezza e alla stabilità degli stati. Un occhio di riguardo, poi, lo si avrà per il campo della Cyber-security. In particolare, è specificato nel bando, i settori emergenti dell’Intelligence economico-finanziaria e delle nuove tecnologie della Rete.

Terminate le lezioni, attività di laboratorio e seminari, in collaborazione con la facoltà di Ingegneria Informatica, completeranno la formazione. Sempre in campo pratico, 300 ore saranno svolte in tirocini e stage nelle strutture convenzionate. Le competenze acquisite grazie a questo master saranno spendibili tanto nei settori pubblico-statali, quanto in quelli privati.

Le strutture di Intelligence, infatti, sono sempre più coinvolte nelle attività di difesa dallo spionaggio industriale e nell’analisi di possibili fattori di rischio per gli investimenti. Ma anche le organizzazioni non governative, per lo svolgimento delle loro attività, necessitano di supporto informativo minuzioso. Tutti ambiti in cui la sicurezza e l’informazione preventiva assolvono funzioni sempre più determinanti.

 

#FacceCaso

Di Tommaso Fefè

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0