Tempo di lettura: 3 Minuti

A scuola con… Giovanni Falcone!

A scuola con… Giovanni Falcone!

Che scuola hanno frequentato i VIP italiani? Ve lo diciamo noi in questa nuovissima rubrica. Oggi più che ad un VIP tocca ad un eroe, Giovanni Falcone

Parcheggio a pagamento per UniPalermo
Intervista a due giovani che sono partiti per un’esperienza di volontariato con Libera
Il progetto Legalità raccontato da Giovanni Buccheri

Che scuola hanno frequentato i VIP italiani? Ve lo diciamo noi in questa nuovissima rubrica. Oggi più che ad un VIP tocca ad un eroe, Giovanni Falcone.

Vi siete mai chiesti quale scuola avessero frequentato da adolescenti personaggi come Salvini, PIF o Salmo? Noi sì. E visto il successo della nostra rubrica sugli sportivi, abbiamo deciso di allargare il campo, includendo nella nostra indagine attori, musicisti, politici e chi più ne ha più ne metta.

Oggi ricorre il 28° anniversario della Strage di Capaci, una tragedia indelebile che ha lasciato delle cicatrici profonde nella coscienza nazionale, togliendo la vita ad un uomo che ha sempre fatto della lotta alla criminalità organizzata una ragione di vita: l’indimenticabile Giovanni Falcone.

Per ricordarlo abbiamo deciso di ripercorrere la sua carriera scolastica, iniziata nei pressi del rione palermitano della Kalsa, un quartiere difficile, che ha dato i natali anche a diversi futuri mafiosi. È in questa borgata storica di Palermo che Giovanni venne alla luce e trascorse i primi anni della sua infanzia. E lì vicino, nel quartiere di Monte di Pietà, cominciò anche ad andare a scuola.

Le elementari le fece infatti al Convitto Nazionale (che nel ’99 ha preso il suo nome), sito in Piazza Sett’Angeli. Le medie, invece, alla scuola secondaria di I grado dell’Istituto Comprensivo “Giovanni Verga”, che si trova in Via Guido delle Colonne 1, a circa 3 Km da Via Filippo Parlatore.

Qui sorge la sede centrale del Liceo Classico Statale “Umberto I”, la scuola nella quale Falcone si è
diplomato e la cui aula magna è stata intitolata alla sua memoria. Poco prima del liceo, il tredicenne Giovanni Falcone iniziò anche a giocare a calcio nella squadra del suo Oratorio e durante un torneo conobbe il suo futuro collega Paolo Borsellino, anch’egli nato alla Kalsa.

Insieme a lui si iscrisse alla facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Palermo, dove si laureò con 110 e lode nel 1961 discutendo davanti alla commissione esaminatrice presieduta dal suo docente di diritto di allora Pietro Virga una tesi sull’istruzione probatoria in diritto amministrativo. Il resto è storia e non possiamo dimenticarla. Anzi, non vogliamo dimenticarla.

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0