Tempo di lettura: 3 Minuti

Nuovi finanziamenti Pon dal Miur consentiranno di svolgere tante attività extracurriculari

Nuovi finanziamenti Pon dal Miur consentiranno di svolgere tante attività extracurriculari

I 187 milioni di Euro provenienti dalla casse europee sono stati destinati alle scuole superiori di secondo grado per istituire attività extracurricol

Profumare come gli Egizi, ora si può.
Supreme Italia: una questione di…falsi
We dont’ care about your gender!

I 187 milioni di Euro provenienti dalla casse europee sono stati destinati alle scuole superiori di secondo grado per istituire attività extracurricolari.

Per l’anno scolastico 2017/2018 sempre più scuole potranno rimanere aperte anche il pomeriggio, per svolgere attività extracurricolari.

Sono infatti stati stanziati nuovi Fondi Pon (finanziati dai Fondi Strutturali Europei nell’ambito del Programma Operativo Nazionale, teso a “creare un sistema d’istruzione e di formazione di elevata qualità”).

Ben 187 milioni di Euro saranno utilizzati per prolungare l’orario di apertura di moltissime scuole superiori di secondo grado oltre le ore 14, per fornire ulteriori servizi, sia a vantaggio degli studenti che delle famiglie.

Ogni scuola organizzerà differenti attività pomeridiane, che spaziano tra lo sport, il teatro, la musica, l’inglese e l’informatica.

I fondi sono stati divisi in maniera diversa per ogni singola Regione, a seconda dello stato di sviluppo.

Su 187 milioni di Euro, 74 sono stati destinati alle scuole delle Regioni più sviluppate; 9,5 milioni alle Regioni “di transizione” (Abbruzzo, Molise e Sardegna, che hanno un PIL tra il 70 e 90% della media Europea); 102,9 milioni alle scuole che si trovano in Regioni in stato di ritardo nello sviluppo.

Il tasso di adesione è diverso da Comune a Comune, per un totale del 53% delle scuole superiori secondarie del nostro paese, con ben 700 mila studenti coinvolti e 33 mila genitori.

Un’altra opportunità da non perdere per i ragazzi delle scuole che istituiranno i programmi extracurriculari, per poter acquisire nuove conoscenze e non perdere pomeriggi interi, sul letto a dormire o attaccati al cellulare.

#FacceCaso

Di Lorenzo Maria Lucarelli

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0