Tempo di lettura: 1 Minuti

Uguaglianza di genere nella scolarizzazione: il covid peggiora la situazione

Uguaglianza di genere nella scolarizzazione: il covid peggiora la situazione

La scolarizzazione delle ragazze risente delle conseguenze del Coronavirus. La situazione è peggiorata con la pandemia. In occasione della Giornata i

Festa della Donna 2020: cosa significa per noi, ragazze di FacceCaso
Nazionale norvegese, parità salariale e giornata mondiale delle ragazze
Sapevi che esiste la Barbie con il velo?

La scolarizzazione delle ragazze risente delle conseguenze del Coronavirus. La situazione è peggiorata con la pandemia.

In occasione della Giornata internazionale delle bambine l’11 ottobre, l’Unesco ha pubblicato un nuovo report sull’uguaglianza di genere nella scolarizzazione dal titolo «Global education monitoring report 2020: gender report, A new generation: 25 years of efforts for gender equality in education». Nonostante i grandi passi in avanti degli ultimi anni, purtroppo, la pandemia peggiorerà – e di molto – la situazione.

25 anni di sforzi per l’uguaglianza nell’istruzione

Il report dell’Unesco inizia con una durissima realtà, ovvero che il Covid avrà gravi conseguenze nel campo dell’uguaglianza nella scolarizzazione. Conseguenze che continueranno a essere evidenti per decide di anni da qui in avanti. In particolare, la chiusura delle scuole va ad aggravare le situazioni delle fasce che partono già svantaggiate, tra queste quella delle ragazze. A livello globale le donne, sin da bambine, molto spesso si trovano di fronte a grandi discriminazioni, ovviamente in alcuni paesi più che in altri. Tra le cause di mancata scolarizzazione delle ragazze nel mondo ci sono matrimoni e le gravidanze precoci.

11 milioni di ragazze potrebbero non tornare a scuola dopo la pandemia

Il report dell’Unesco che mette in luce come la pandemia sta impattando e impatterà sulla scolarizzazione, dice che 11 milioni di ragazze potrebbero non tornare a studiare. Se negli ultimi 25 anni questo report ha rilevato dati sempre in miglioramento di anno in anno, quest’anno si è verificata una tremenda inversione di rotta. Dal 1995 a oggi il numero di ragazze che nel mondo iniziano le scuole è cresciuto di 180 milioni. Nonostante questo numero molto alto e positivo, l’uguaglianza totale tra uomini e donne nella scolarizzazione rimane un traguardo ancora lontano. Come se non bastasse, il Covid lo rende un obiettivo ancora più distante e difficile da realizzare. 

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0