Tempo di lettura: 3 Minuti

Cani anti Covid in arrivo nelle scuole di Bolzano! Direi… BAU!

Cani anti Covid in arrivo nelle scuole di Bolzano! Direi… BAU!

Come i cani anti droga, questi sarebbero in grado di individuare tra studenti e studentesse quelli positivi al Covid-19. Le scuole a Bolzano hanno ri

A Udine nascono i corsi di tecnica specializzati per aziende: Tecnica edilizia il primo
Università della montagna per rilanciare le Dolomiti dopo la crisi
Università top 10: le private

Come i cani anti droga, questi sarebbero in grado di individuare tra studenti e studentesse quelli positivi al Covid-19.

Le scuole a Bolzano hanno riaperto il 7 gennaio con una grande novità: insieme a studenti e studentesse sono arrivati a scuola anche i cani anti Covid-19.

Un esperimento

Nella situazione con cui siamo costretti a fare i conti ogni risorsa è importante per riuscire a limitare i contagi. La riapertura delle scuole, si sa, potrebbe essere pericoloso veicolo di contagio. Per questo l’esperimento dei cani anti droga nelle scuole di Bolzano se si dovesse dimostrare efficace potrebbe essere molto importante. I migliori amici dell’uomo in questione sono cani molecolari “esperti” che lavorano già per la ricerca di droghe ed esplosivi.

Il primo giorno

Proprio i 7 gennaio, dunque, gli amici a quattro zampe anti Covid hanno iniziato il loro lavoro nel liceo in lingua tedesca di Bolzano«Peter Anich». Durante questa prima giornata hanno identificato cinque soggetti sospetti che sono successivamente sottoposti a tampone rapido. I giovani sono successivamente risultati negativi. Per individuare i casi sospetti le dolci bestiole hanno annusato le mascherine di studenti e studentesse che erano state riposte in vaschette di cartone.

Potenzialità e perplessità

Alcuni esperti del settore avrebbero commentato che è ancora troppo presto e i cani sarebbero stati poco addestrati per individuare il Covid. C’è, invece, chi sottolinea l’importante potenzialità che potrebbe avere questo metodo e la necessità di testare con i cani il maggior numero possibile di giovani. La volontà è quella di addestrare ben 18 cani anti Covid in tutta la regione. Questi animali, nelle prossime settimane “testeranno” ulteriori 2300 tra studenti e studentesse di età diverse in tutto il territorio dell’Alto Adige.

Bisogna dire che se questo esperimento funzionasse non sarebbe per niente male per favorire il ritorno a scuola dei giovani italiani. Voi che ne pensate?

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0