Tempo di lettura: 2 Minuti

Italian Sea Group e l’inaugurazione della sua nuova Academy

Italian Sea Group e l’inaugurazione della sua nuova Academy

The Italian Sea Group investe sulla formazione creando la sua Academy e lo fa in collaborazione con le Università di Genova e La Spezia. The Italian


In attesa del quizzone, come trascorreranno il weekend i maturandi?
Streaming video bloccati all’università
Droga all’università: sentenza diversa dal solito

The Italian Sea Group investe sulla formazione creando la sua Academy e lo fa in collaborazione con le Università di Genova e La Spezia.

The Italian Sea Group è una delle più note aziende nel settore della nautica internazionale, in particolare per quel che riguarda la costruzione di Yacht ed è 100% Made in Italy. Da qualche anno il gruppo si è posto come obiettivo di migliorare la formazione, ed è da questa volontà che nasce la sua Academy in collaborazione con l’Università di Genova e La Spezia e i suoi docenti ed alunni.

L’inaugurazione dell’Academy ha avuto luogo i 12 Aprile ma l’inizio delle lezioni ci sarà solo nei primi giorni di Maggio. I corsi offerti dall’Academy sono indirizzati a studenti in procinto di laurearsi nei corsi di ingegneria navale, ingegneria meccanica e Yacht Design.

Che questi piani di studio rappresentino un’eccellenza degli atenei Liguri non è una novità, tuttavia con questo nuovo progetto si va a migliorare quello che è lo step di “know-to-how” degli studenti.
Presso la sede dell’Italian Sea Group si perfezioneranno le loro competenze grazie a corsi all’avanguardia. Parliamo di progettazione 3D, controllo qualità, structural fire protection e tanti altri. Il tutto, finalizzato ad una preparazione impeccabile dei futuri professionisti del settore.

La formazione in azienda è ciò che spesso manca agli studenti Italiani. La preparazione teoretica è infatti una strenght delle lauree conseguite presso le nostre università e questo è ampiamente riconosciuto nel mondo. Non si può dire lo stesso, purtroppo, dell’approccio al lavoro.

È proprio per colmare questa “debolezza” nel settore della formazione, dice Giovanni Costantino, founder e CEO del The Italian Sea Group, che nasce il desiderio di collaborazione tra il mondo accademico e quello aziendale.

Insomma, che l’Italia riparta da luoghi di eccellenza come questi. Il futuro della formazione sta arrivando, fateci caso Giovany!

#FacceCaso

Di Martina Borrello

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0