Tempo di lettura: 1 Minuti

Summer School, perché seguire lezione anche d’estate?

Summer School, perché seguire lezione anche d’estate?

Arriva luglio e non vedi l’ora di mettere il costume e scappare in spiaggia. Ma se invece ti dicessi che è il momento perfetto per le summer school?

Sapienza: cos’è il bonus famiglia?
Abbiamo attivato i Tirocini alla Sapienza x CFU!
Estate degli studenti universitari: consigli per non per perdere tempo

Arriva luglio e non vedi l’ora di mettere il costume e scappare in spiaggia. Ma se invece ti dicessi che è il momento perfetto per le summer school?

Finita la sessione, ogni bravo studente vuole godersi le tanto agognate vacanze. Il dolce far nulla ha il suo perché, ma i mesi a disposizione possono essere più produttivi di quanto non pensi. Tante università offrono infatti dei corsi estivi dal nome di Summer School della durata di un paio di settimane, tra giugno e settembre.

Questi corsi sono specifici, pensati su misura su una materia di studio o su un ambito settoriale. Nascono con l’intenzione di fornire conoscenze più approfondite di un fenomeno ai ragazzi interessati, ma piano piano si stanno evolvendo verso forme sempre più miste. Se il prospetto di chiuderti in un’aula nel mezzo di luglio ancora non ti convince, continua a leggere per sapere tutti i vantaggi nell’iscriversi ad una Summer School.

Primissimo motivo: CFU. Andando subito al sodo, tutti questi tipi di corsi offrono la possibilità di avere riconosciuti dei crediti. A seconda dell’università in cui state studiando per ottenere la laurea, potrebbero essere riconosciuti e vi potreste vedere ‘abbonati’ dei corsi a scelta, ad esempio.

Un altro lato positivo è una maggiore consapevolezza di sé e di cosa si vuole fare nella vita. L’offerta delle Summer School, in Italia e all’estero, è enorme e se sei ancora indeciso sul da farsi, o se al contrario sai benissimo in che ambito vuoi lavorare e ti piacerebbe specializzarti in un settore, chiedi a Google aiuto nel trovare il corso che fa per te.

Ciliegina sulla torta: perché non pensarla come vacanza? Se trovi un corso in una città in cui non sei mai stato, potresti benissimo prendere due piccioni con una fava. Per la mamma starai sempre sui libri a studiare per la Summer School, quando in realtà sarai felicemente brillo insieme ad altri universitari con il tuo stesso piano.

Alla fine l’idea di una Summer School non è così malvagia, eh?

#FacceCaso

Di Lucia Lazzarini

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0