Tempo di lettura: 1 Minuti

FacceSapè: ecco la nostra intervista per il nuovo album degli Hoodya

FacceSapè: ecco la nostra intervista per il nuovo album degli Hoodya

Nuovo appuntamento con le nostre interviste musicali: oggi è Hoodya a passare sotto le grinfie della nostra redazione per il nuovo album. Già antic

FacceSapè: ecco la nostra intervista per il nuovo singolo di Istmo
Il nuovo brano di Sara Jones si chiama “Riopan”! E da oggi è di tutti
Ecco cosa ci hanno raccontato i Bluedaze sul loro nuovo album

Nuovo appuntamento con le nostre interviste musicali: oggi è Hoodya a passare sotto le grinfie della nostra redazione per il nuovo album.

Già anticipato dalla personalissima cover di “Thank You” di Dido, è in uscita da venerdì 28 aprile 2023 per Record Y l’album di debutto del progetto Hoodya. Un nuovo e definitivo capitolo per il duo formato da Rosa Brunello e Camilla Battaglia, unite da un fortunato incontro a Berlino nel 2017.

Abbiamo avuto il piacere di scambiare quattro chiacchiere con Camilla.

Questo è un sito dedicato agli studenti, quindi inizieremmo col chiedervi qualcosa sul vostro percorso scolastico. Com’è andata?
Io ho fatto il liceo classico e poi ho proseguito secondo la mia grande passione e ho fatto filosofia alla Statale di Milano, quando già cominciavo a sentire crescere la voglia di fare la musicista. Quindi ho fatto il triennio di canto jazz a Siena e poi un master europeo Eujam master tramite il quale ho studiato al Rhythmic Music Conservatory di Copenhagen, al Conservatorium Van Amsterdam e al Jazz Institute di Berlin.

E dello studio della musica, cosa potete raccontarci? Credete si possa fare musica anche senza ascoltarla?
Ho sempre ascoltato musica nella vita e l’amore per quest’arte mi ha portato a volerla studiare, approfondendo quanti più aspetti. Alla seconda domanda vorrei risponderti con un sorrisone 🙂

Avete parlato della direzione musicale che avrebbe preso il vostro progetto, o è venuto tutto naturalmente?
È avvenuto tutto in maniera molto naturale. Io Rosa e siamo due musiciste diverse ma molto interconnesse a livello creativo.

Alcuni progetti (vedi Studio Murena) hanno portato le influenze jazz in ambienti più mainstream e indie. Credete ci sia ancora posto per tutti?
Diciamo che lo speriamo!

Vi vedremo presto anche dal vivo? Con che set vi presentate dal vivo?
Sì a il prossimo 15 giugno saremo a Camerino. Presentiamo un set con voce e live electronics, contrabbasso, basso elettrico ed effetti.

#FacceCaso

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0