Divertimento, droga, pena di morte, politica e futuro. Ecco cosa ne pensano i giovani

Divertimento, droga, pena di morte, politica e futuro. Ecco cosa ne pensano i giovani

Una ricerca dell’Osservatorio Generazione Proteo ha messo in evidenza il profilo del giovane italiano. Voi vi riconoscete? Divertimento, droga, pena

In viaggio per la Croazia: una meta giovane!
Festa di laurea? Qualche idea che potrà tornarvi utile
Capodanno con gli amici? Scopri le mete più economiche e divertenti!

Una ricerca dell’Osservatorio Generazione Proteo ha messo in evidenza il profilo del giovane italiano. Voi vi riconoscete?

Divertimento, droga, pena di morte, politica e futuro. Su questi temi, sono stati intervistati 20mila ragazzi italiani tra i 17 e i 19 anni.

La ricerca svolta dall’Osservatorio Generazione Proteo della Link Campus University ha messo in luce le caratteristiche e gli interessi di quella che gli studiosi chiamano la “cult generation”.

Secondo i risultati della ricerca ai ragazzi piace divertirsi e, spesso e volentieri, esagerare.

Per esempio il 10% degli intervistati ha provato l’eyeballing, cioè ha provato ad ubriacarsi versandosi dell’alcool dentro all’occhio. Il 46.7% di loro si ubriaca fino a perdere il controllo ed il 38,4% usa droghe leggere. Un divertimento un po’ troppo azzardato forse.

Al 67% di loro la politica non interessa, un po’ per mancanza di fiducia nei politici un po’ per mancanza di credibilità. Alla pena di morte dicono sì per il 31%.

Pensano che la scuola sia utile, ma non troppo, infatti il 26,2% di loro afferma che sia importante anche viaggiare, leggere e fare esperienze diverse.

Il 33,9% dei giovani è consapevole della pericolosità dovuta alla dipendenza dai social.
Per quanto riguarda il futuro, i ragazzi, non sono tanto preoccupati di rimanere disoccupati, ma piuttosto di non riuscire a realizzare i loro sogni.

Ed io, auguro il meglio a tutti i giovani volenterosi e che si impegnano tutti i giorni per costruire il loro futuro, per un paese cui tutti possano arrivare a realizzare i loro desideri 🙂

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0