Tempo di lettura: 1 Minuti

Degrado scolastico: a Foggia e a Roma ci sono i topi!

L'Istituto colpito in Puglia dall'invasione è del Rione Diaz, nella periferia della città. Mentre nella Capitale è la "Emanuela Loi", Scene da Terzo M

I genitori a scuola di social
Dalla Cina i bambini con Dna modificato
Arrestata a Rimini la maestra che maltrattava gli alunni

L’Istituto colpito in Puglia dall’invasione è del Rione Diaz, nella periferia della città. Mentre nella Capitale è la “Emanuela Loi”,

Scene da Terzo Mondo e foto che fanno riflettere accompagnano questa nuova giornata in una scuola del “Rione Diaz” nella periferia di Foggia e nella “Emanuela Loi” di Roma. Andiamo con ordine.
L’Istituto pugliese è spesso soggetto a sporadiche invasioni di topi, oltre che essere rifugio sicuro per rane ed altri rettili. Il tutto, a causa del retro dell’edificio: tra erbacce, terra e fanghiglia, si sta creando un vero e proprio ecosistema, da come si legge su FoggiaToday. Inutile stare a sottolineare le ripercussioni sui piccoli alunni e i grossi rischi per la loro salute. Questo anfratto maltenuto finisce inevitabilmente per essere un ponte tra la natura e la Scuola, favorendo improvvisate scampagnate di roditori tutt’altro che piacevoli.

Passando alla situazione nella Capitale, cambia l’ordine degli addendi ma il risultato rimane invariato. L’Istituto di Via della Pisana 357 è risultato infestato da ratti e, come viene scritto in una nota diffusa dai consiglieri Antonio Aumenta e Marco Giudici del Municipio XII, “i bambini resteranno a casa da questa settimana almeno fino a lunedì dopo che i loro genitori hanno richiesto l’intervento dei Carabinieri a causa della presenza di topi”. “[…] Anche noi – si legge ancora nella nota – avevamo denunciato per tempo il problema dei topi sulla base di testimonianze di alcuni bambini che durante l’ora di lezione li avevano avvistati in classe“. Gioia immensa, senza dubbio, per i giovani studenti che avranno questa settimana libera. Il problema, però, è di quelli seri e la situazione non va affatto sottovalutata.

Diciamo che topi e bambini di una scuola elementare sono un’accoppiata che sarebbe il caso di evitare.

Di _Riccardo Zianna_

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0