Tempo di lettura: 3 Minuti

In Campania l’autobus è gratis per gli studenti

In Campania l’autobus è gratis per gli studenti

Grazie anche a fondi europei la regione Campania finanzia un progetto di trasporto pubblico gratuito per gli studenti scolastici e universitari. Auto

Niente ponte per i ragazzi: siamo in Germania!
Genitori che non mandano i figli a scuola
“Ab-bracciata collettiva”: 1 e 2 aprile entra in acqua con noi!

Grazie anche a fondi europei la regione Campania finanzia un progetto di trasporto pubblico gratuito per gli studenti scolastici e universitari.

Autobus gratuiti per gli studenti. Un sogno per molti, realtà in Campania. Scolari delle medie e delle superiori e universitari potranno prendere i mezzi pubblici per recarsi da casa al proprio luogo di studio (e ritorno) senza pagare alcun biglietto. L’iniziativa, partita già da qualche anno, è stata riproposta definitivamente anche per i prossimi anni, grazie all’impegno del consorzio Unico, che gestisce il trasporto pubblico regionale.

Il progetto è finanziato dalla regione e dal fondo sociale europeo (FSE 2014-2020), garantito dall’UE. Nel 2018 già 120mila ragazzi tra gli 11 e i 26 anni (questo il range vincolante a cui si rivolge l’offerta) ne hanno usufruito.

Il risparmio per una famiglia con due figli è di circa 800 euro annui. E gli effetti benefici sono anche sulle emissioni inquinanti e sul traffico. Gli unici vincoli sono la distanza di abitazione tra casa e scuola (o università) e il reddito famigliare. Al momento della presentazione della domanda, infatti, bisognerà dimostrare di abitare ad almeno un chilometro dalla destinazione e un ISEE non superiore ai 35.000€. Chi rientra nei requisiti riceve una carta valida in tutti i giorni feriali sulla quale verrà caricato il titolo di viaggio per ciascuna tratta necessaria allo spostamento.

Il consorzio ha sostenuto e gestito questa importantissima iniziativa sin dalla nascita” dice il direttore Gaetano Ratto. “In questi anni di esperienza maturata abbiamo via via apportato miglioramenti sia nel servizio, sia nella procedura (interamente telematizzata, ndr) di accesso, per renderla sempre più friendly“. Gli ha fatto eco il presidente della regione Campania Vincenzo De Luca: “L’avevamo anticipato stanziando in bilancio i fondi necessari e ora sarà possibilmente sottoscrivere gli abbonamenti gratuiti per la quasi totalità degli studenti campani“.

Il pubblico di riferimento, infatti, rappresenta circa il 95% degli studenti nella regione. Sono esclusi solo i bambini delle scuole elementari e gli iscritti ad università telematiche.

#FacceCaso

Di Tommaso Fefè

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0