Tempo di lettura: 1 Minuti

Scivolare tra i libri? A Monaco di Baviera si può!

Scivolare tra i libri? A Monaco di Baviera si può!

Nella biblioteca dell'università di Monaco sono stati inseriti dei veri scivoli tra un piano e l'altro. Di Valeria Santarelli Se alla parola bibliotec

La biblioteca di Cascina, è rivoluzione: niente più Moccia o Volo, solo classici
Sapienza: il racconto degli OpenDay
L’Università Europea sorride, la Fondazione De Gasperi gli regala…una biblioteca

Nella biblioteca dell’università di Monaco sono stati inseriti dei veri scivoli tra un piano e l’altro.

Di Valeria Santarelli

Se alla parola biblioteca la gran parte degli studenti fugge nella direzione opposta, dopo questa notizia forse non accadrà più. O per lo meno non succederà più agli studenti dell’università di Monaco di Baviera. Sì perchè all’interno della struttura hanno messo su un vero e proprio sistema snodabile che permette di scivolare dal quarto al primo piano in un batti baleno!

L’ha pensata bene il dirigente dell’università di Monaco e insieme a lui i docenti che hanno aderito a questa proposta. Una vera rivoluzione che oltre ad attirare la curiosità di molti, ha generato critiche e commenti positivi da parte dei studenti. Un paradosso, starete pensando anche voi. Ma forse lo è solo apparentemente. Infatti proprio per i così detti “studenti svogliati” l’idea di avere dei scivoli all’interno della biblioteca appare allettante. Tra lo studio di una materia e l’altra si può scivolare nel tubo arrivando al piano inferiore pronti per prendere il libro successivo su cui studiare. No forse no, detta così non sembra tanto allettante. Ma in fondo basta che immaginiamo per un attimo degli scivoli all’interno delle nostre università e possiamo facilmente capire quanto possa essere stuzzicante come idea. Insomma l’accostamento delle parole scivolo-biblioteca è come dire studiare e divertirsi! Un’ innovazione che ha sicuramente incentivato gli studenti di Monaco ad avvicinarsi piacevolmente allo studio. E a quanto pare la novità in questione migliora anche la circolazione all’interno della biblioteca.

Quindi niente più scale per passare da un piano all’altro ma solo scivoli. Chissà se questa nuova idea vorranno adottarla anche le università italiane!

Di Valeria Santarelli

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0