Tempo di lettura: 2 Minuti

Yahoo al servizio delle Università

Yahoo al servizio delle Università

La finalità è quella di incentivare lo studio delle intelligenze artificiali e dell’apprendimento automatico. Alcuni algoritmi nel web sono fondamenta

Occupiamoci dei giovani disoccupati
Maturità: ansia, caffè e sigarette!
Università in Italia, ecco alcuni dati di InfoData

La finalità è quella di incentivare lo studio delle intelligenze artificiali e dell’apprendimento automatico.

Alcuni algoritmi nel web sono fondamentali per rivelare a compagnie come Google, Amazon, Neflix cosa piace agli utenti, in modo da poter suggerire loro cosa leggere, ascoltare, guardare. E’ per questo che Yahoo ha deciso di offrire alle università una mole immensa di dati: 13.500 gigabyte, contenenti 110 miliardi di interazioni registrate sullo stesso Yahoo tra Febbraio e Maggio 2015, compiute da 20 milioni di utenti.

Questi dati possono aiutare gli studiosi in campo di intelligenza artificiale, poiché sono fondamentali allo studio circa il miglioramento degli algoritmi che riguardano l’apprendimento automatico. La tipologia dei dati forniti spazia da titoli, sommari e frasi chiave degli articoli cercati dagli utenti e inoltre vengono forniti da Yahoo i dettagli circa l’età, il sesso, l’area geografica, i dispositivi e gli orari di connessione degli utenti.

Insomma, una vera e propria mappa per orientarsi nel vastissimo mondo dell’apprendimento digitale: il tutto, al servizio delle Università e, quindi, dei ragazzi.

Di Silvia Noli

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0