Tempo di lettura: 2 Minuti

E sulla Brexit l’ironia taglia i social

L’uscita della Gran Bretagna ha fatto preoccupare in molti, ma come al solito la miglior cura è una risata. Ovviamente Facebook e tutto internet subit

Studiare in Gran Bretagna ti garantirà un ottimo stipendio, FacceCaso!
Brexit: cosa cambierà della Scuola e dell’Università
Brexit: qual è il futuro degli studenti Europei?

L’uscita della Gran Bretagna ha fatto preoccupare in molti, ma come al solito la miglior cura è una risata. Ovviamente Facebook e tutto internet subito schierati su questo fronte.

Twitter e Facebook scatenati dopo l’esito del referendum e la vittoria del Leave. Argomento lungamente trattato, ha avuto come unico riscontro positivo la satira e le prese in giro sorte sulle piattaforme, tra foto, memes e infinite Gif, tutte a deridere il fatto e come protagonisti i Reali e politici d’Oltreoceano.

Si passa così da un #Hellone scritto sotto la coppia reale che saluta una folla ( presa in giro del #ciaone dopo il referendum sulle trivelle), ad uno sconsolatissimo Cameron, che viene immaginato pensare: “ L’avevo detto che volevo fare l’usciere”.

La Gran Bretagna vuole uscire dall’Europa? Faccia un referendum e poi vediamo quanti voteranno Leave” è lo slogan parodia della profetica frase pronunciata da Fassino su Grillo, ma ancora Salvini che urla “immigrato!” a Baby George, il quale a sua volta appare in molte caricature mentre saluta, “uscendo”, i poveri Europei.
Immancabili poi i titoli di “Lercio.it”, tra cui citiamo: “Brexit: Xenofobo inglese scopre di essere diventato immigrato e si picchia da solo”.
Tra queste e molte altre divertenti immagini, il web cerca di fare la sua parte e allentare la tensione, in queste ore altissima.

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0