Tempo di lettura: 1 Minuti

Baby pusher in famiglia

Baby pusher in famiglia

Figli minorenni arrestati per spaccio. Mamma e papà complici del flusso di compravendita di droga. Hai presente quando si dice che i figli portano ava

Arrestati due medici a Roma
Ragazzo arrestato al Virgilio di Roma: ecco la testimonianza di una sua compagna
18 politico a tutti perché l’università è occupata. Accade a Torino

Figli minorenni arrestati per spaccio. Mamma e papà complici del flusso di compravendita di droga.

Hai presente quando si dice che i figli portano avanti la bottega di famiglia? Succede spesso che i ragazzi facciano lo stesso lavoro del padre o della madre per continuare ciò che la tradizione familiare porta avanti da anni. Cosa penseresti se l’attività ti famiglia fosse spaccio di droga?

Succede a Pavullo, dove

il padre compra la merce (che consumano un po’ tutti nel nucleo familiare), i figli la distribuiscono e la madre cancella le prove per salvare la faccia a tutti quanti.

I due ragazzi minorenni portavano hascisc e marijuana nella loro scuola, l’Istituto tecnico professionale Marconi; molti minorenni, maschi e femmine, acquistavano la droga e la consumavano anche tra i banchi di scuola.

La denuncia è partita a febbraio, quando un genitore si è rivolto alle istituzioni dopo aver letto un messaggio incriminante nel cellullare del figlio minorenne in cui si alludeva a scambi di droga. Le indagini si sono allargate subito oltre la singola unità della famiglia di pusher; infatti, sono state segnalate 13 persone, di cui 7 minorenni. Il giro di droga che si era venuto a creare in questa scuola e nei dintorni modenesi per opera di ragazzi giovanissimi fa pensare al marcio che esiste e che fatica ad essere estirpato.

Quando persino un’intera famiglia si immischia in una faccenda del genere, quando un padre mette in pericolo la vita dei figli, quando una madre chiude gli occhi su attività illegali c’è decisamente qualcosa che non va.

Di Giulia Pezzullo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0