Tempo di lettura: 3 Minuti

Se il No vince, è per gli under 35

Il Presidente del Consiglio giovane che ai giovani non piace. Sappiamo molto ma molto bene che il 4 Dicembre si vota per questo benedettissimo referen

Emma Marcegaglia parla di futuro, come?
Referendum? Ecco dove informarsi correttamente!
L’Internet Movie Database ha bloccato i commenti

Il Presidente del Consiglio giovane che ai giovani non piace.

Sappiamo molto ma molto bene che il 4 Dicembre si vota per questo benedettissimo referendum costituzionale. Ecco, diciamo che tutti i sondaggi sono d’accordo parlando del possibile risultato, che la differenza verrà fatta dalla popolazione Under 35, quella a cui Renzi proprio non piace.

È vero che il Premier fa di tutto per farsi piacere e per sponsorizzare il DDL Boschi ma trova poco se non nessun responso di fronte ai giovani, quelli di cui abbiamo parlato poco tempo fa, proprio quelli che hanno deciso di votare no.

Dietro quel no molto spesso si nasconde un voto di protesta che vorrebbe vedere l’ex sindaco di Firenze a casa (#Malemale), che manifesta tutta la rabbia contro i posti di lavoro promessi dal Jobs Act che ci sono stati, ma sono sempre molto pochi.

Si parla infatti di 656 mila posti in più che sembrano molti ma non lo sono, soprattutto quando vengono assegnati a chi tanto giovane non è più.

Proprio per questo motivo uno dei dati che più spaventa è la percentuale della disoccupazione giovanile che oscilla sempre (parliamo di media nazionale) sul 37%. Problema che non si risolve dando un lavoro ai ragazzi dato che

il nostro paese conta un giovane su tre troppo “skillato” ovvero che è troppo qualificato per il lavoro che svolge. (#Malemalept2)

Vedremo quello che succederà, il 5 Dicembre arriverà per tutti.

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0