Tempo di lettura: 3 Minuti

“BEST”, l’ambizione che oltrepassa i confini oltreoceano

“BEST”, l’ambizione che oltrepassa i confini oltreoceano

Cogliere l’opportunità di frequentare corsi intensivi con relativo stage presso aziende oltreoceano, negli USA: queste le basi del programma BEST. Di

Orchestra Giovanile di Roma, tutta un’altra musica
No-Tax Area all’Università: pronti 55 milioni dal MIUR
La storia di Andrea, che studia all’università grazie alla Compagnia San Paolo

Cogliere l’opportunità di frequentare corsi intensivi con relativo stage presso aziende oltreoceano, negli USA: queste le basi del programma BEST.

Di Carolina Saputo

Ambizione, competizione, intraprendenza e voglia continua di oltrepassare i limiti; la volontà di volersi mettere in gioco, di non arrendersi di fronte agli ostacoli ma di riuscire a costruire una brillante carriera, trasformando le proprie personali utopie in qualcosa di reale e concreto: queste sono solo alcune delle caratteristiche fondamentali del laureato tipo che decide di iscriversi e frequentare il programma BEST negli USA.

“BEST”, ovvero nello specifico “Business Exchange and Student Training”, è un programma creato appositamente per laureati italiani al di sotto dei 35 anni che offre la grande occasione di frequentare corsi in “Entrepreneurship e Management” oltre che l’opportunità di svolgere successivamente uno stage all’interno di un’azienda statunitense. La responsabile del programma si qualifica nella Commissione Fulbright, ma a sostenere questa incredibile iniziativa sono due identità: Invitalia e in particolare il Best Steering Committe, accomunate dal fine ultimo di favorire e supportare la crescita dell’imprenditorialità italiana coadiuvata dalle innovazioni tecnologiche, oltre dal forte interesse nel rafforzare il legame culturale instaurato. Per ciò che riguarda la struttura del programma BEST, il progetto da la possibilità di suddividere il proprio tempo e la partecipazione in due periodi, quindi in linea di massima, svolti gli iniziali 3 mesi di frequentazione di corsi intensivi, precisamente presso la Santa Clara University, nei 3 mesi successivi il potenziale candidato si troverà a svolgere un’attività di internato grazie alle numerose grandi società americane della Silicon Valley che si mettono a disposizione del programma. L’inizio dei corsi, inoltre, è attualmente previsto nei mesi tra Agosto e Settembre 2016.

Altra fondamentale questione è il numero di borse di studio, che almeno per il momento la commissione ha fissato a 3 nell’attesa di aggiungerne altre, specificando nel dettaglio cosa sia compreso in essa, spaziando dall’assicurazione medica ad una sistemazione abitativa, ad uno stipendio pari a 1000 $. Altro dubbio da sciogliere, non meno importante, sono i requisiti fondamentali per poter fare domanda: in realtà non ve ne sono di specifici, se non l’essere in possesso di una laurea e, come specificato sopra, al di sotto dei 35 anni, preferibilmente in possesso di un certificato TOEFL; la commissione però si riserva il diritto di concedere la priorità a laureati, dottori o dottorandi di ricerca in alcuni ambiti specifici come Biotecnologie, Nanotecnologie, Design Industriale e Art e Fashion. La scadenza ultima per presentare la domanda è il 31 Marzo 2016, e basta semplicemente collegarsi ai siti della Commissione Fulbright o di Invitalia. Non resta che prendere coraggio, affrontare la paura di ciò che rimane sconosciuto e vincere l’eterna sfida contro e se stessi e le proprie capacità, per fare in modo che il sogno non diventi un miraggio.

Di Carolina Saputo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 1