Tempo di lettura: 1 Minuti

Generazione Ypsilon ha in mente un progetto per risvegliare i Neet

Generazione Ypsilon ha in mente un progetto per risvegliare i Neet

In Italia ci sono 2,2 milioni di giovani che non studiano, lavorano o partecipano a progetti e corsi professionali. L’associazione Generazione Ypsilon

Instagram vale un patrimonio
Su Google parli con le star
Ripetizioni, un problema di tutti

In Italia ci sono 2,2 milioni di giovani che non studiano, lavorano o partecipano a progetti e corsi professionali. L’associazione Generazione Ypsilon vuole far fronte a questo problema.

Generazione Ypsilon vuole cambiare un trend negativo con un progetto ambizioso. D’altronde, ancora troppi giovani non hanno interesse a studiare, aggiornarsi e cercare lavoro.

Oltre al livello altissimo di disoccupazione giovanile si aggiungono anche i dati dicono che in Italia il 24,3% dei giovani si comporta in questo modo, appartenendo alla categoria dei NEET (Not in Education, not in Employement or Training), contro la media europea del 14%, inoltre in calo negli ultimi anni.

Per farla breve, 2,2 milioni di giovani italiani ad oggi non trovano un motivo per alzarsi dal divano, lasciare casa dei propri genitori e cercare di vivere in maniera indipendente.

Uno dei motivi può essere il mercato del lavoro che arranca e fatica a riprendersi, dopo l’enorme crisi che ci ha colpiti negli ultimi anni, ma da cui gli altri paesi dell’Unione sembrano essersi ripresi, mentre noi ancora non riusciamo a riportare i giovani in primo piano nelle nostre classi dirigenti.

Ci sono troppe poche opportunità, troppi pochi posti e ci vuole troppa fatica per trovare un lavoro: in poche parole, secondo molti giovani non ne vale davvero la pena. Per incoraggiare i ragazzi a “rialzarsi dal divano” e prendere in mano il futuro loro e del paese, l’associazione Generazione Ypsilon ha creato il progetto civico “Rete ribelle” per la promozione della cultura digitale, che verrà presentato per la prima volta a Catania il 19 Settembre, poi continuare in una specie di tour fra università, scuole e punti di ritrovo.

Generazione Ypsilon è un’associazione che ha lottato per la diffusione del digitale in Italia e per il riconoscimento dell’importanza di Internet in questi anni. Fra le loro battaglie anche quella per il “riconoscimento del diritto di accesso ad internet” nel Trattato europeo e negli statuti locali.

“Rete ribelle”, dunque, è il loro ultimo progetto, con cui cercheranno di aiutare i giovani a ritrovare i motivi per prendersi un ruolo dominante nel mercato del lavoro italiano.

#FacceCaso

Di Alessandro Luna

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0