Tempo di lettura: 3 Minuti

Prove Invalsi come la patente, si faranno al computer

Prove Invalsi come la patente, si faranno al computer

Niente più prove Invalsi all'esame di terza media ma saranno determinanti per l'ammissione. Prove Invalsi, meglio conosciuti come incubo. L'incubo di

Laboratorio adolescenza: cosa pensano i ragazzi della scuola
Domani Wake Up allo Stadio Flaminio!
Moteefe, startup per vendere sui social

Niente più prove Invalsi all’esame di terza media ma saranno determinanti per l’ammissione.

Prove Invalsi, meglio conosciuti come incubo. L’incubo di tutti i ragazzi che devono sostenere l’esame di terza media, un incubo che però finirà presto. Da quest’anno, infatti, le cosiddette “prove nazionali” non faranno più parte dell’esame per la gioia di milioni di studenti.

Pericolo scampato dunque? Non esattamente. Perché se è vero che le Invalsi non influiranno più sulla valutazione finale, è altrettanto vero che i ragazzi dovranno comunque svolgerle se vorranno fare l’esame.

Le prove Invalsi, infatti, saranno un requisito fondamentale per l’ammissione e si terranno tra il 4 ed il 21 aprile del 2018. Non è finita qui, c’è un’altra innovazione che farà sicuramente piacere ai sostenitori del multimediale. I test, infatti, non saranno più su carta ma completamente online (così sarà più facile cercare le risposte su Google).

Insomma, tante novità ma, nonostante tutto, l’effettiva validità delle Invalsi continua ad essere un oggetto di discussione tra gli addetti ai lavori. Molti professori ritengono che la modalità a quiz scelta per questi test premi chi ha più memoria e non chi ha spirito critico.

In altre parole le prove sembrano fatte per verificare quella conoscenza nozionistica che le scuole e gli insegnanti non sembrano gradire. E allora forse bisognerebbe cambiare innanzitutto la struttura delle prove, così da mettere tutti nella condizione di esprimere al meglio le proprie qualità.

D’altronde l’intelligenza non è solo ricordarsi la data della scoperta dell’America, è anche immaginazione, inventiva, è ispirazione. E come dice sempre il maestro David Lynch “l’ispirazione può arrivare in qualsiasi momento, basta tenere gli occhi aperti”.

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0