Tempo di lettura: 3 Minuti

Il liceo Mancini di Avellino è sotto sequestro e gli studenti fuori dalla scuola

Il liceo Mancini di Avellino è sotto sequestro e gli studenti fuori dalla scuola

La Procura di Avellino ha emesso un decreto di sequestro del liceo scientifico "Pasquale Stanislao Mancini", sembra per motivi di sicurezza. Nessuno s

Corsi Luiss ad Avellino
Edifici scolastici, è tutto da rifare
“Abbiamo bisogno di poeti e contadini”

La Procura di Avellino ha emesso un decreto di sequestro del liceo scientifico “Pasquale Stanislao Mancini”, sembra per motivi di sicurezza. Nessuno sembra sapere niente però, se non che moltissimi studenti non vanno a scuola.

Avellino, Campania, 1.250 studenti sono rimasti a casa e le porte della loro scuola chiuse, non si sa per quanto.

Questa è l’inaccettabile situazione che i ragazzi del liceo scientifico “Pasquale Stanislao Mancini di Avellino stanno vivendo. Lunedì 7 Novembre, infatti, la Procura di Avellino ha emanato un decreto di sequestro dello stabile dove è collocata la scuola che per ora rimarrà chiusa.

Da lunedì gli studenti non hanno più un posto dove andare a scuola. Non solo ma non abbiamo più nemmeno gli uffici di segreteria e neanche la presidenza. Siamo penalizzati anche dal punto di vista dell’attività burocratica necessaria al funzionamento della stessa scuola. Siamo di fronte al blocco di tutta l’attività amministrativa con conseguenze molto gravi“.

Con queste parole il dirigente scolastico, Silvana Nicolina Agnes, ha commentato quanto sta succedendo ai suoi studenti, in parole povere una violazione gravissima del diritto allo studio.

Un sequestro per motivi di sicurezza o per che cosa?

Il liceo scientifico “Pasquale Stanislao Mancini” è stato chiuso con un sequestro dopo che i tecnici della Procura hanno controllato l’edificio, il quale nei mesi scorsi era già stato oggetto di verifiche sulla sua stabilità e sicurezza che sembrava avessero dato esito positivo.

Almeno fino a Lunedi, quando si è deciso di sigillare cautelativamente lo stabile, anche se nessuna nota informativa è stata pubblicata circa i reali e precisi motivi.

Fatto sta che 1.250 ragazzi ora non possono andare a scuola e la soluzione non sembra essere vicina.
La burocrazia pare non aiutare, tanto che la dirigente dell’istituto non sa cosa fare se non chiedere l’intervento della Provincia, proprietaria dell’immobile.

Trovare una sistemazione a tutti gli studenti, che non sia solo temporanea visto che se si tratta di indagini dettate da motivi di sicurezza dureranno a lungo, è doveroso.

Che si attivi chi di competenza, se non anche il servizio scolastico nazionale e il Ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli. Che una volta tanto trovino una soluzione: questa volta per gli studenti del liceo “Pasquale Stanislao Mancini” di Avellino. La posta in gioco è alta, per gli studenti il diritto allo studio. E se non potessero studiare chi ne risponderà?

#FacceCaso

Di Lorenzo Maria Lucarelli

 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0