Tempo di lettura: 1 Minuti

Bitcoin, primo negozio italiano

Bitcoin, primo negozio italiano

Bitcoin dal digitale al fisico, con il primo negozio che ha aperto a Rovereto. Si chiama Comproeuro ed è possibile convertire moneta fisica in virtual

Con fratelli maggiori è più probabile essere gay?
Iscrizioni da record al Liceo “Jacopone da Todi”
Windows 10, ecco le novità

Bitcoin dal digitale al fisico, con il primo negozio che ha aperto a Rovereto. Si chiama Comproeuro ed è possibile convertire moneta fisica in virtuale.

I Bitcoin hanno toccato vette altissime, raggiungendo un cambio a oltre 9.000 euro per una singola cryptovaluta. Insomma un affare incredibile per chi ne aveva acquistati qualche anno fa a pochi spicci.
Così il mercato intorno ad essi, con la possibilità che possano aumentare ancora di più, arrivano anche le prima attività legate alla stessa.
Ha aperto ad esempio il primo negozio italiano di Bitcoin, a Rovereto. Porti gli euro e ricevi i primi al cambio attuale. Le Bitcoin card rilasciate hanno un valore non superiore ai 100 euro, che non sono comunque pochi.

Del resto se mantenessero ancora questi valori altissimi, i comproeuro potrebbero diventare dei cambiavalute a norme di legge. Così Marco Amadori, ceo di inbitcoin, ha commentato: “Ci adegueremo alle norme più restrittive dei cambiavalute”. Questo ad oggi significa che per acquistare 50 euro in crypto ci si dovrà registrare con un documento valido ed è previsto un limite all’approvvigionamento di card da parte di una singola persona.
Il perché si stia pensando a tutto ciò è facile da spiegare. L’idea di rendere convertibile una valuta virtuale in un corpo fisico aiuta a diffonderla sempre di più e farla conoscere a un mercato ampio. Rimanendo solo su schermo avrebbe accessibilità solo agli “esperti” di mercati di questo tipo.

Inoltre in un negozio come Comproeuro si potranno anche acquistare gadget, libri e kit legati all’universo cryptovaluta. Chi si reca lì potrà inoltre chiedere e informarsi finalmente su cosa sia realmente questa “moneta”.

Chissà se cominceremo a vedere nelle nostre città dei Comprovaluta al posto dei ComproOro!

#FacceCaso

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0