Tempo di lettura: 3 Minuti

Sessione invernale? Don’t panic!

Sessione invernale? Don’t panic!

Cinque piccoli consigli per la sessione invernale, che sia la prima o l’ennesima. Ah che bello, è Dicembre, c’è il Natale, ci sono le feste. Ah no, c

La Pasquetta secondo #FacceCaso
L’America: fuori ora il nuovo video del cantautore toscano Gionata
I consigli di Renzo Piano ai giovani: i passi da seguire una carriera invidiabile come la sua

Cinque piccoli consigli per la sessione invernale, che sia la prima o l’ennesima.

Ah che bello, è Dicembre, c’è il Natale, ci sono le feste. Ah no, c’è anche la sessione invernale. Quella cosa orrenda che ti costringe a studiare tra il pandoro ripieno e il torrone. Ma come si affronta? Non vi dirò che è semplice, vi dirò solo che si può fare.

Pronti? Via!

  • Organizzazione: è la cosa fondamentale. Organizzate ogni singola ora delle vostre “vacanze” invernali, anche a costo di sembrare paranoici. La sessione invernale è dietro l’angolo quindi cercate di distribuire bene gli appelli. E per una volta vi sarà più utile fare gli esami più difficili a Febbraio, perché durante il periodo di Natale si perde un sacco di tempo.
  • Sfruttate l’ansia: chi l’ha detto che l’ansia è solo una cosa negativa. Cercate di trasformarla in voglia di fare e di studiare. Fate sì che sia un’ansia costruttiva che possa farvi superare l’incubo della sessione invernale con un po’ di carica. Non pensate alla paura di andare male, pensate a studiare.
  • Consigli: se non siete bravi nell’organizzazione cercate consiglio da qualcuno. Che siano i più grandi o quelli dello stesso corso non importa, cercate qualcuno che possa farvi uscire dalla bolla e darvi una mano. Perché insieme non si sta mai male.
  • Fate gruppo: proprio come ho detto qui sopra trovare qualcuno con cui studiare o ripetere potrà farvi del bene. Ma non vi fate prendere dal panico se vedete che quel qualcuno sa più di voi, fatevi aiutare o aiutate. È quasi sempre vero che l’unione fa la forza, soprattutto durante la sessione invernale, quando la nostalgia di casa e dell’albero sono dietro l’angolo.
  • Riposatevi: eh già, un minimo di riposo ci deve essere. Perché accanirsi su un libro di matematica o di procedura penale quando state studiando da otto ore non serve più. Il giorno di Natale cercate di sgomberare la mente e di pensare solo a mangiare e scartare i regali.

Piccoli consigli per non farvi sentire da soli in questa sessione invernale. Che sia la prima o una delle tante non preoccupatevi, non siete gli unici. Migliaia di studenti sanno esattamente quello che state passando. E se vi preoccupate di essere studenti universitari modello, guardate qui.

#FacceCaso

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0