Tempo di lettura: 1 Minuti

Concorso scuola 2017/2018: habemus bandi!!

Concorso scuola 2017/2018: habemus bandi!!

Sono in arrivo i bandi di concorso nella scuola per i docenti abilitati. Il tanto chiacchierato concorso per i docenti sembra davvero essere alle p

Ambasciatore si diventa!
Foam Talent Museum, i giovani talenti della fotografia partono da qui
Infermieri o assistenti sociali: date un’occhiata!

Sono in arrivo i bandi di concorso nella scuola per i docenti abilitati.

Il tanto chiacchierato concorso per i docenti sembra davvero essere alle porte. Nei prossimi giorni verranno pubblicati i bandi per gli abilitati, mentre a cavallo tra febbraio e marzo arriveranno quelli dei non abilitati.

La data va invece ancora presa per le pinze, dal momento che non tutte le università hanno ancora arrivato i percorsi per l’acquisizione dei 24 CFU. Il ministro conferma che saranno ammessi anche i docenti di ruolo, come ha stabilito la sentenza della corte costituzionale.

Un’ulteriore novità è costituita dall’ambito territoriale dei nuovi bandi di concorso: in questo modo saranno le regioni a emanare i singoli annunci. Il requisito richiesto per la partecipazione alla procedura concorsuale è l’abilitazione all’insegnamento, per i posti comuni, e la specializzazione per le attività di sostegno, per i relativi posti. Il titolo in entrambi i casi deve essere stato conseguito entro il 31 Maggio 2017.                                                                 Sono ammessi con riserva, i docenti che:

  • conseguono il titolo di specializzazione per le attività di sostegno entro il 30 giugno 2018.
  •   hanno  conseguito il titolo abilitante o lo specializzazione sul sostegno entro all’estero entro il 31 Maggio 2017 e presentano al Miur relativa domanda di riconoscimento, entro la data di presentazione delle istanze di partecipazione al concorso;
  • per i docenti tecnico pratici la partecipazione al concorso per l’insegnamento è subordinata all’iscrizione nelle graduatorie ad esaurimento oppure nelle seconde fasce delle graduatorie d’istituto.

Gli stessi docenti Itp potranno partecipare anche al concorso per il sostegno a patto che risultino possessori del titolo di specializzazione. È necessario ricordare, che per iscriversi al concorso si utilizzerà esclusivamente il canale internet del ministero dell’istruzione, entro le scadenze che verranno comunicate nei bandi di livello regionale. Dopo anni in cui i concorsi sono stati bloccati, i docenti vedono finalmente “la luce”. Tutto questo grazie a una politica che quando vuole, sa impegnarsi e portare a casa dei risultati concreti.

#FacceCaso

Di Luca Pennacchia

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0