Tempo di lettura: 3 Minuti

Italiani senza Cittadinanza: lettera a Mattarella

Italiani senza Cittadinanza: lettera a Mattarella

Italiani senza Cittadinanza e il lavoro per lo Ius Soli: l’appello sul web per non essere lasciati soli. Sapete cos’è Italiani senza Cittadinanza? No

Il Presidente Sergio Mattarella ha nominato i 29 giovani Alfieri della Repubblica
Costituzione e Cittadinanza alla Maturità: cosa ripassare?
Esami di maturità 2019, il manuale di sopravvivenza

Italiani senza Cittadinanza e il lavoro per lo Ius Soli: l’appello sul web per non essere lasciati soli.

Sapete cos’è Italiani senza Cittadinanza? No eh? Beh non lo sapevo nemmeno io. Fino a quando non ho letto che hanno scritto al Presidente Mattarella in occasione dell’anniversario della Costituzione.
Italiani senza Cittadinanza (scoprite di più qui) è un movimento che si occupa della legge per ottenere la cittadinanza italiana.

Si, parliamo anche di Ius Soli. Ma non nel modo polemico in cui lo conosciamo. Italiani senza Cittadinanza lo racconta attraverso le storie di chi è arrivato in Italia a soli nove mesi ed è cresciuto come un ragazzo italiano, si sente italiano ma non lo è formalmente.

Questi ragazzi, stanchi della loro condizione, hanno deciso di scrivere al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per cercare un supporto. Anzi, chiedono di non essere lasciati soli ancora una volta e chiedono che anche a loro possa essere data la chance di essere italiani; esattamente come un nipote di emigrati italiani in America che non parla nemmeno la nostra lingua.

Eh già perché la cittadinanza italiana si passa così, con il sangue. Non conta la cultura e non conta la lingua, conta solo il sangue. E Italiani senza Cittadinanza combatte per questo. Per far sì che quella cultura italiana tanto amata da chi odia gli immigrati importi davvero qualcosa e non sia solo un pretesto per scrivere qualcosa su Facebook.

 

La lettera è disponibile sulla pagina del movimento e non è stato l’unico appello. Perché si sono riuniti il 23 dicembre sotto Palazzo Madama, dove si stava discutendo la riforma sulla cittadinanza, che non è andata in porto per la mancanza del numero legale. #Malemale

Italiani senza Cittadinanza rimane lì. Aspetterà che le Camere vengano sciolte prima delle elezioni e aspetterà fino a quando qualcuno non si deciderà a rimetterlo nell’Ordine del Giorno, tutto questo per vedere un sogno realizzato. Un sogno di uguaglianza che, leggendo bene, è perfettamente scritto nella Costituzione.

#FacceCaso

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0