Tempo di lettura: 2 Minuti

Roma, liceo Russell: una studentessa in codice rosso per abuso di alcool

Roma, liceo Russell: una studentessa in codice rosso per abuso di alcool

La ragazza subito soccorsa, si è poi ripresa nel pomeriggio di ieri e oggi è tornata in classe. Si è sentita male a scuola, accasciandosi sulle scale

Alcohol History, ep.1 : Vita e bevute del Moscow Mule
Adolescenti italiani: qualità di vita alta, ma c’è qualche vizio di troppo
La Sapienza e le notti da discoteca

La ragazza subito soccorsa, si è poi ripresa nel pomeriggio di ieri e oggi è tornata in classe.

Si è sentita male a scuola, accasciandosi sulle scale. Un malore, causato probabilmente dall’abuso di alcool. A farne le spese, una studentessa di 15 anni del liceo Russell di Roma. Un episodio che si è verificato durante l’autogestione, momento dell’anno in cui spesso gli studenti tendono un po’ troppo a esagerare. La ragazza è stata soccorsa intorno alle 13 ed è arrivata in ospedale in codice rosso. Nel tardo pomeriggio le condizione della ragazza sono migliorate, rispetto alle ore precedenti.

Sul posto è giunta la polizia, che ha avviato le indagini per cercare di capire se l’assunzione di alcool sia avvenuta all’interno dell’istituto e in caso di conferma, chi sia stato a introdurlo. Chi indaga sull’accaduto vuole anche stabilire se qualcuno abbia somministrato l’alcool alla ragazza a sua insaputa, oppure se si tratta di una bravata tra compagni di classe rimasti soli a scuola. Se dovesse essere confermata quest’ultima circostanza, la scuola rischia guai seri, con la direzione dell’istituto che ne potrebbe rispondere.

Alcune compagne della studentessa sono state sentite dagli investigatori: non si esclude che nelle vicinanze della giovane qualcuno posso aver fatto uso di sostanze stupefacenti. Nel frattempo il liceo Russell tramite un avviso comparso sul sito, ha comunicato che da giovedì, la settimana di didattica alternativa è interrotta e le lezioni riprendono regolarmente secondo l’orario normale. Insomma, dopo le molte polemiche sollevate dall’occupazione del liceo Virgilio, un’altra scuola superiore della capitale finisce al centro dell’attenzione mediatica.

Ricordate tutti il clamore suscitato dall’occupazione del liceo di via Giulia, balzato alla cronaca per la diffusione di video hard e i festini a base di alcool e droghe nella scuola. Un evento, che ha suscitato riflessioni sul perdita del ruolo educativo e sulla sua autorevolezza. A noi francamente ci sembrano affermazioni un po’ forti e esagerate, voi invece che ne pensate?

#FacceCaso

Di Luca Pennacchia

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0