Tempo di lettura: 3 Minuti

IES e Lenovo collaborano sullo Yoga Book: ma cos’è?

Sessanta ragazzi della scuola IES di Reggio Emilia provano il nuovo Lenovo Yoga Book. Vediamo cos’è. C’è una scuola nelle campagne di Reggio Emilia c

Elezioni tra i giovani, astensionismo state of mind
Apple: ancora sanzioni per i creatori dell’iPhone
Ryanair, che combini? Cancellati 2000 voli

Sessanta ragazzi della scuola IES di Reggio Emilia provano il nuovo Lenovo Yoga Book. Vediamo cos’è.

C’è una scuola nelle campagne di Reggio Emilia che è completamente diversa dalle altre. Si chiama IES ed è la International Experiential School. È una scuola con una didattica nuova, più interattiva e concentrata sulle esperienze dei ragazzi. Una di queste esperienze gli è stata fornita da Lenovo, l’azienda italiana di computer, che ha fornito a circa sessanta studenti gli Yoga Book.

Lo Yoga Book di Lenovo è un tablet-pc due in uno che consente di usarlo come un semplice tablet o anche trascrivere gli appunti e trasformarli da scritti a mano a contenuti multimediali. Allo stesso modo è semplice lavorare in più schermate. Sono uno strumento ottimo, soprattutto in una scuola come quella, dove i voti non ci sono e il miglior modo per apprendere è quello delle mappe mentali in cui Yoga Book può benissimo dare una mano.

Ha uno dei processori Intel più nuovi l’Atom X5, rendendolo veloce e facile da usare con il sistema operativo Windows 10. Allo stesso modo è facile da usare il sistema Android, altra versione in cui lo Yoga Book è disponibile. Pesa poco meno di 700g e ha una grande autonomia, perfetto da essere portato in giro.

L’accordo tra IES e Lenovo si trova all’interno di un progetto più ampio, affidato alla sezione Lenovo Education, quello di aumentare la collaborazione tra ragazzi e tecnologia. È proprio per questo che hanno iniziato da IES, una scuola nuova e innovativa e che rappresenta una sfida non indifferente rispetto a quelle che potrebbero essere le scuole del futuro.

Una scuola senza voti, senza bisogno di eccellenza, senza dover sempre correre per fare qualcosa. Una scuola che si basa sul puro apprendimento, senza nient’altro intorno. Un sogno? Nah. Guardate qui.

#FacceCaso

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0