La Reply Code Challenge è stata vinta dall’Università di Pisa

La Reply Code Challenge è stata vinta dall’Università di Pisa

Per la prima volta una grande azienda italiana ha dato spazio a noi giovani con un evento al quale hanno preso parte 1207 team, di cui circa il 30% da

Scuola: da settembre 32mila docenti nuovi in ruolo
Diario di un’occupazione. Viaggio nell’ Albertelli gestito dagli studenti
Perché gli studenti italiani non scelgono più Beni Culturali? Lo abbiamo chiesto ad un prof!

Per la prima volta una grande azienda italiana ha dato spazio a noi giovani con un evento al quale hanno preso parte 1207 team, di cui circa il 30% da fuori Italia. #FacceCaso.

La prima edizione della Reply Code Challenge, la sfida dedicata al coding, è stata vinta dal team Hasheti del dipartimento di Informatica dell’Università di Pisa. La gara a squadre è stata organizzata da Reply Spa, un’azienda italiana che si occupa di innovazione tecnologica.

I protagonisti di questa vittoria sono stati i dottorandi in Informatica Luca Versari, Daniele De Sensi e Alessio Conte e lo studente magistrale in Informatica Gaspare Ferraro. I ragazzi hanno vinto un laptop di ultima generazione a testa. 

Per la prima volta una grande azienda italiana ha dato spazio a noi giovani con un evento al quale hanno preso parte 1207 team, di cui circa il 30% da fuori Italia. 

“Questo risultato conferma l’alta qualità dei nostri studenti dottorali e magistrali in Informatica. Oltre a un’alta preparazione scientifica, i nostri ragazzi dimostrano di possedere anche indubbie capacità progettuali e di realizzazione di prodotti innovativi”. Ha commentato il professor Paolo Ferragina, coordinatore del dottorato di ricerca in Informatica. 

La competizione consisteva nel risolvere un problema rilasciato lo scorso 15 marzo. Ogni team poteva presentare più di una soluzione e utilizzare il linguaggio di programmazione preferito.

L’ambito trattato era quello del cloud computing e la richiesta era quella di trovare il miglior mix di provider per massimizzare l’efficienza di un progetto in cloud. 

La squadra di Pisa ha vinto realizzando un algoritmo che tentava di soddisfare tutti i progetti, uno a uno, partendo da quelli più semplici, e acquistando ogni volta i pacchetti ritenuti migliori.

#FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0