Comune di Bari, tirocini formativi retribuiti per 200 giovani

Comune di Bari, tirocini formativi retribuiti per 200 giovani

Ecco l'idea del Comune, che mira a trovare un'occupazione per la "sua" gioventù. Se avete tra i 16 e i 29 anni e mirate a trovarvi un'occupazione o u

L’Università di Bari crea un ponte con la Romania
Giovanni Martinez molla la Bocconi per andare a studiare Giurisprudenza a Bari
L’Università di Bari come i campus americani

Ecco l’idea del Comune, che mira a trovare un’occupazione per la “sua” gioventù.

Se avete tra i 16 e i 29 anni e mirate a trovarvi un’occupazione o un “lavoretto” temporaneo, comunque retribuito, avete l’occasione che fa per voi. Il Comune di Bari ha infatti ideato uno stage di 450€ al mese, per 6 mesi , aperto a tantissimi mestieri:

    • camerieri,
    • baristi,
    • aiutocuoco,
    • operai,
    • banconisti,
    • animatori,
    • addetti all’organizzazione e alla gestione di eventi,
    • commessi,
    • giardinieri,
    • grafici,
    • informatici,
    • programmatori,
    • addetti alla ricerca e allo sviluppo di produzioni artistiche,
    • ingegneri meccanici.

Il Comune di Bari crede in questa iniziativa ( di nome BA29 ) , tant’è che ci ha investito 1,9 milioni di euro con lo scopo di favorire l’incontro tra la domanda e l’offerta.
L’iniziativa durerà sino a fine 2020 e, siccome la si vuole far conoscere il più possibile il Comune stesso continuerà ad incontrare le piccole e medie imprese, i soggetti ospitanti per intenderci.

Al momento 225 imprese hanno proposto 590 posizioni aperte per i corsi professionali, rivolti a 200 giovani.

“Da oltre 20 giorni sono presenti presso gli uffici relazioni con il pubblico di tutti i Municipi, info giovani e Porta Futuro tutte le notizie utili per partecipare a Ba29, ma vogliamo invertire la tendenza e andare noi dai cittadini – spiega l’assessore alle Politiche educative e giovanili al lavoro, Paola Romano – . Da questa settimana porteremo le informazioni della pubblica amministrazione nei luoghi non convenzionali”. Ergo in piazze, giardini, spiagge…

Le iscrizioni per i giovani aspiranti lavoratori saranno aperte fino al 31 luglio, con una proroga che terminerà alla fine dell’estate. Per raggiungere più ragazzi possibile, in questi giorni si stanno organizzando una serie di attività di animazione territoriale nel maggiori luoghi di aggregazione.

Conclude l’assessore: “La speranza è che questa sia un’operazione che si traduca in un posto di lavoro futuro per tanti giovani, ma soprattutto, che permetta loro in un’età critica come l’adolescenza, di capire quale mestiere è vicino alle proprie inclinazioni”.

A Bari i giovani tra i 16 e i 29 anni disoccupati o inoccupati, che fanno parte di nuclei familiari con un reddito ISEE inferiore a 6 mila euro, sono 2.900.

Ragazzi, cogliete la palla al balzo e non lasciatevi sfuggire questa occasione!

#FacceCaso

Di Emanuele Caviglia

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0