Tempo di lettura: 2 Minuti

Orgasmo: nasce lo strumento che misura il piacere delle donne

Orgasmo: nasce lo strumento che misura il piacere delle donne

Le è piaciuto davvero? Da oggi potrete dormire sonni tranquilli e trovare tutte le risposte che stavate cercando. #FacceCaso. Donne di #FacceCaso e u

Resto al Sud, l’incentivo per gli under 36 che investono sul Meridione
Snapchat ha separato social e media
La Statale di Milano apre le iscrizioni e rinuncia al ricorso contro il numero chiuso

Le è piaciuto davvero? Da oggi potrete dormire sonni tranquilli e trovare tutte le risposte che stavate cercando. #FacceCaso.

Donne di #FacceCaso e uomini curiosi, oggi parliamo di orgasmo. Avete capito bene, orgasmo. La questione si sa, ha sempre creato scompiglio nella mente maschile. Starà fingendo o è realtà? Com’è stata la performance? Le è piaciuto davvero? Da oggi potrete dormire sonni tranquilli e trovare tutte le risposte che stavate cercando.

La Società Italiana di Andrologia e Medicina della Sessualità (SIAMS) ha inventato l’orgasmometro, uno strumento in grado di misurare il piacere della donna.

Di cosa si tratta esattamente? Questo semplice strumento, permette di misurare il piacere femminile e le sue modalità. Come riportato da Today, in merito al funzionamento dell’orgasmometro, Emmanuele A. Jannini, presidente SIAMS ha fatto sapere.

“L’orgasmometro femminile è molto semplice: si tratta di una scala da uno a dieci che va da nessun tipo di piacere al massimo stato di godimento. Sulla falsariga del test per la valutazione del dolore, consente alla donna di fermarsi a riflettere sul suo orgasmo e di indicarne l’intensità su una scala graduata”. Ha spiegato Emmanuele A. Jannini, presidente SIAMS.

Imparare a conoscere il proprio corpo, è la chiave per raggiungere il piacere vero.

Abbiamo verificato che il piacere è più intenso in coloro che provano l’orgasmo con la penetrazione vaginale rispetto alle donne che lo provano soltanto con la stimolazione clitoridea o con entrambe le modalità. Inoltre, abbiamo anche osservato che minore è la tendenza a masturbarsi, per esempio meno di una volta a settimana, maggiore è la percezione del piacere nelle donne che provano l’orgasmo vaginale: ciò si può spiegare con una minor conoscenza del proprio corpo e del proprio piacere da parte di queste donne rispetto a coloro che provano anche orgasmi clitoridei, si può supporre in altri termini che le donne con orgasmi vaginali tendano a sovrastimare il loro godimento“.

Per la gioia delle nostre lettrici, secondo i ricercatori questo strumento permette di conoscere meglio il proprio corpo e grazie al suo aiuto, migliorare le performance sarà molto più semplice.

L’orgasmometro, derivato da uno strumento analogo messo a punto sugli uomini, è l’uovo di Colombo per riuscire a dare finalmente un giudizio nero su bianco al piacere che si prova durante il sesso, nelle diverse situazioni possibili. Un primo passo per acquisire una maggiore consapevolezza di sé sulla strada per migliorare la propria vita sessuale”. Ha sottolineato Jannini.

#FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0