La linea sottile tra Tandem e Tinder

La linea sottile tra Tandem e Tinder

Tra il dare una mano con le lingue e flirtare con te c’è una linea molto sottile. Tandem non nasce assolutamente come app di dating, ma se non si sta

Summer University di AEGEE quest’anno in Italia
Digital Yuppies: connect, inspire and empower the talent of tomorrow
Alternanza scuola-lavoro: gli studenti di Bisceglia fanno pratica da Adn Call Center


Tra il dare una mano con le lingue e flirtare con te c’è una linea molto sottile. Tandem non nasce assolutamente come app di dating, ma se non si sta attenti potrebbe diventarlo. #FacceCaso.

Ho scaricato Tandem perché volevo migliorare l’inglese. Fino a qui niente di male, funziona. Si tratta di un’app grazie alla quale potrai chattare con persone provenienti da tutto il mondo con l’intento di imparare una delle lingue che parlano.

Immagina una piattaforma dove devi solo accedere, cercare chi parla la lingua che stai studiando e invitarlo a chattare con te. Insomma, basta un click! Ovviamente incontrerai persone aperte, provenienti da altri Paesi e felici di imparare nuove lingue. Su Tandem non avrai problemi a trovare qualcuno che ti dia una mano a studiare. 

Ma tra il dare una mano e flirtare con te c’è una linea molto sottile. Tandem non nasce assolutamente come app di dating, ma se non si sta attenti potrebbe diventarlo. 

Ovviamente dipende dalle persone con cui ti capita di chattare, non si può fare di tutta l’erba un fascio. Se parli con degli sconosciuti non sai mai cosa poterti aspettare.

Nell’era in cui la gente si incontra su Tinder, tutto è possibile, non ti stupire se dopo qualche scambio di battute ti arrivano proposte strane. 

Ma io dico, se state cercando l’anima gemella, provate sui siti d’incontri! Lasciate in pace le ragazze che sono alla ricerca di tutt’altro. Tinder è attiva in 140 paesi e conta la bellezza di 50 milioni di utenti attivi: uno in più non creerà problemi.

A differenza di Tandem, Tinder sfrutta il GPS del cellulare e ti propone una serie di potenziali partner scegliendoli in base alla distanza da te. Capisco che le italiane abbiano un certo fascino e che se state dall’altra parte del mondo sono difficili da beccare.. ma prendete un aereo e cominciate a usare Tinder da Fiumicino, non ci rompete le scatole su Tandem!

#FacceCaso. 

Di Francesca Romana Veriani 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0