Tempo di lettura: 3 Minuti

Starbucks e profezie da brividi; giovanotty e giovanotte, il TG USA

Starbucks e profezie da brividi; giovanotty e giovanotte, il TG USA

Starbucks, profezie apocalittiche e molto altro in quest'edizione del nostro TG USA, il notiziario sulle università statunitensi. Stando in Italia, s

KeyARt : l’app che ti guida nei musei
Armare i docenti contro le stragi a scuola: la soluzione di Trump lascia di stucco
MIT technology review: sul palco tre italiani

Starbucks, profezie apocalittiche e molto altro in quest’edizione del nostro TG USA, il notiziario sulle università statunitensi.

Stando in Italia, si sa, non risulta difficile rimanere informati su quelli che sono gli eventi e le problematiche che caratterizzano le università del nostro Paese. È un po’ più raro, invece, leggere o ascoltare notizie sugli atenei esteri, in particolare su quelli d’oltreoceano.

Per ovviare a questo problema noi di FacceCaso abbiamo ideato una rubrica settimanale che ha come obbiettivo quello di portare alla vostra attenzione, attraverso dei flash, le 3 news più interessanti che hanno caratterizzato il panorama universitario statunitense. Siete pronti? Questo è TG USA, let’s start!

Uno Starbucks…speciale

E’ tutto pronto per l’inaugurazione del primo Starbucks statunitense per clienti sordomuti. Sorgerà a Washington D.C., a pochi passi dalla Gallaudet University. La scelta non è casuale; la Gallaudet University, infatti, è la prima e finora unica università al mondo totalmente dedicata alle persone sorde. Non è casuale nemmeno la scelta del nome; Il canonico “Starbucks” sarà preceduto dall’acronimo A.S.L., equivalente americano della L.I.S. (Lingua Italiana dei Segni).

Profezia da brividi

Già, da brividi; non potremmo trovare parole migliori per descrivere la previsione dello studioso dell’Università di Harvard Neil Ferguson. Lo storico statunitense, infatti, ha predetto lo scoppio della guerra civile in USA; un conflitto che, secondo la profezia di Ferguson, avrà inizio subito dopo le prossime elezioni presidenziali, quelle del 2020.

4G nuova arma degli hacker?

Notizie sconcertanti quelle che ci giungono direttamente dai laboratori della Purdue and Iowa University. I ricercatori dell’ateneo statunitense, infatti, hanno scoperto che le reti 4G presentano delle falle nel sistema di sicurezza. Falle che potrebbero permettere agli hacker di rubare il nostro numero telefonico e di utilizzarlo per commettere reati.

 

E con quest’ultima notizia termina qui quest’edizione del TG USA. Noi ti ringraziamo per averci seguito, ti auguriamo una buona buona serata e se sei arrivato a leggere fin qui allora…FacceCaso!

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0