Tempo di lettura: 1 Minuti

ADHD, l’argento vivo di Silvestri e Rancore per gli studenti

ADHD, l’argento vivo di Silvestri e Rancore per gli studenti

L'argento vivo cantato da Daniele Silvestri e Rancore sul palco di Sanremo parla dell'ADHD o più comunemente conosciuto come disturbo da deficit di at

Il Liceo Mazzini trasforma l’ intervallo in uno show
Torna la Quadriennale di Roma per la sua sedicesima edizione
Il concorso fotografico promosso dall’ANSA ha i suoi vincitori: prima una 18enne

L’argento vivo cantato da Daniele Silvestri e Rancore sul palco di Sanremo parla dell’ADHD o più comunemente conosciuto come disturbo da deficit di attenzione o iperattività.

La canzone di Silvestri e Rancore, con cui si sono esibiti sul palco dell’Ariston, affronta una tematica molto importante, ovvero quella dell’ ADHD.

Un tema delicato e molte volte sottovalutato, quello del deficit del disturbo di attenzione, che i due artisti hanno raccontato attraverso la quotidianità di un ragazzo di sedici anni. Secondo la statistica, sembra che il disturbo interessi il 7% dei bambini e il 4% degli adulti.

L’ADHD

Il disturbo da deficit di attenzione o iperattività è un disturbo che crea maggiormente problemi nel mantenere l’attenzione e controllare l’impulsività. Come riportato dall’ Istituto di Neuroscienze, l’ADHD rende vulnerabili ad altri sintomi e disturbi che si presentano nel corso degli anni, come il disturbo Oppositivo Provocatorio, o la bassa autostima, depressione, difficoltà sociali e anche abuso di sostanze.
Essendo un disturbo che si presenta soprattutto dai 12 ai 18 anni rende difficile soprattutto il percorso scolastico ( anche se come dicevamo prima in molti casi persiste in età adulta), provocando nello studente disattenzione e difficoltà di apprendimento. A complicare la situazione, molte volte genitori e insegnanti, fanno difficoltà a riconoscere il problema, scaricando il danno a negligenza o altri fattori che potrebbero influenzare l’andamento dello studente. Pur essendo un disturbo riconosciuto e con molteplici possibilità di aiuto nei confronti del ragazzo, è molte volte sottovalutato e trascurato.

Argentovivo

Durante la 69° edizione del Festival di Sanremo, Daniele Silvestri e Rancore si sono esibiti con il brano Argentovivo, di cui sono autori insieme a Manuel Agnelli dove affrontano la tematica del disturbo.
Un adolescente affetto dal disturbo, che non considerato, si chiude in se diventando asociale e sociopatico, e vive in una realtà che gli risulta stretta, dalla scuola alla propria casa. Proprio quel sentimento che il ragazzo sopprime è quello definito dagli autori “argentovivo”, quella fiamma di vitalità molto spesso presente negli adolescenti. Nella canzone viene analizzato anche l’approccio alla tecnologia, che crea un ulteriore “schermo” tra il ragazzo e il mondo circostante.
Silvestri e Rancore mostrano il mondo di questo ragazzo sia da un punto di vista della società, sia da quello interiore, tormentato e distaccato.
Durante un’intervista a Rockol dichiarano:

“È una canzone che sentivo il bisogno di scrivere. La canzone è vista da padre, da genitore prima di tutto. Mi è servita per relazionarmi con l’adolescenza di oggi. Adolescenza con la quale bisogna rivedere una serie di preconcetti.”

e continua

“Argentovivo è una scintilla che si infiamma dentro di noi. Vederla spenta o imprigionata è un crimine”.

#FacceCaso

Di Dario Argenziano

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0