Tempo di lettura: 3 Minuti

Concorso in memoria di Giulio Regeni

Concorso in memoria di Giulio Regeni

Per la IV edizione del Festival itinerante del Giornalismo ’dialoghi’, l’Ordine dei Giornalisti del Friuli - V. G. ha deciso di patrocinare un concors

Bologna: scontri tra forze dell’ordine e studenti
EconomiaCome: l’evento per i giovani economisti
Rino Gaetano Day 2019: tra l’odio e l’amore degli abitanti di Monte Sacro

Per la IV edizione del Festival itinerante del Giornalismo ’dialoghi’, l’Ordine dei Giornalisti del Friuli – V. G. ha deciso di patrocinare un concorso per giovani aspiranti giornalisti dedicato alla memoria di Giulio Regeni.

Il 25 gennaio è stato il terzo anniversario dell’assassinio di Giulio Regeni. Sulla sua morte si è detto molto, ma la verità è ancora lontana. Molte sono state le iniziative portate avanti in tre anni per commemorarlo e, simbolicamente, portare avanti la sua sete di conoscenza e voglia di scoprire il mondo. Già nel 2018, a dodici mesi di distanza dalla scomparsa, Cambridge attivò una borsa di studio in suo nome. Poi, a luglio dello stesso anno, il college inglese fu seguito dall’università di Pisa. E sulla stessa scia del ricordo, l’Ordine dei Giornalisti del Friuli (la terra d’origine del giovane ricercatore) patrocina da tre anni un concorso per giovani aspiranti giornalisti.

Il concorso

Su ilfriuli.it è riportato per intero il bando di concorso.

La partecipazione è libera e gratuita per giovani dai 16 ai 28 anni di qualsiasi nazionalità purché non iscritti ad alcun Albo professionale. Per partecipare dovranno elaborare da 1 a 3 articoli, su una o più tematiche, tra quelle di seguito indicate: attualitàpolitica interna ed esteracronacacultura e spettacolosportscienzainchiestaintervista. Ogni articolo dovrà contare un minimo di 2.700 ed un massimo di 3.000 battute, spazi inclusi.

Gli articoli, inediti e scritti in lingua italiana, dovranno fare riferimento a fatti realmente accaduti e dovranno pervenire via mail all’indirizzo info@culturaglobale.it, entro le ore 24.00 di venerdì 3 maggio 2019, “Giornata Mondiale della libertà di stampa”, unitamente alla scheda di partecipazione reperibile, come altre notizie utili, al sito www.festivalgiornalismo.it

I premi in denaro messi in palio sono: 1° – € 300,00 / 2° – € 120,00 / 3° – €   80,00

L’organizzazione s’impegna ad interessare le testate giornalistiche affinché il vincitore possa frequentare un breve stage presso una realtà giornalistica strutturata. Il luogo e la data della cerimonia delle premiazioni, che avverrà nel contesto del Festival del Giornalismo “dialoghi”, verranno resi noti a tutti i partecipanti, tramite posta elettronica.

Il messaggio e l’eredità di Giulio

L’abbinamento al festival itinerante “dialoghi” è volutamente finalizzato alla diffusione del messaggio di cui Regeni era portatore. La ricerca e la divulgazione sono necessarie per l’informazione del cittadino. Imprescindibili elementi per la piena libertà di ogni individuo. Come si legge nel manifesto del bando, l’iniziativa mira ad avvicinare i giovani all’attività del giornalismo e a promuovere il loro inserimento nella professione.

Il dovere di conoscere la verità guida un giornalista nella suo lavoro. La triste vicenda di Giulio deve rafforzare la consapevolezza di quale importante responsabilità ricada su chi decide di intraprendere questa strada.

#FacceCaso

Di Tommaso Fefè

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0