Tempo di lettura: 1 Minuti

Alternanza scuola-lavoro, nascerà la Scuola dei Mestieri?

Alternanza scuola-lavoro, nascerà la Scuola dei Mestieri?

Uno dei candidati sindaci della città di Cremona propone un passo avanti nell'alternanza scuola-lavoro: che si faccia una Scuola dei Mestieri. Si fa

Incontro tra docenti e imprenditori sull’alternanza
Liceo bio-medico: una soluzione al test di medicina
Imprese pigre? Firenze offre cash in cambio dell’alternanza scuola lavoro

Uno dei candidati sindaci della città di Cremona propone un passo avanti nell’alternanza scuola-lavoro: che si faccia una Scuola dei Mestieri.

Si fa sempre più stretta la forbice dell’ scuola-lavoro. Pochi, dopo il liceo, scelgono l’Università: entrare nel mondo del lavoro il prima possibile offre, infatti, più possibilità e una libertà economica per potersi svincolare prima dai genitori.

La cultura in sé non attira più i giovani, non la maggior parte almeno. Lettere, Filosofia e altre facoltà si stanno svuotando piano piano, poiché offrono pochi, o nulli, sbocchi lavorativi. Lavoro, lavoro, lavoro quindi. Se prima, meglio. Se in video, online o tv, meglio ancora.
È per questo che molti politici spingono su questo tema, trovando nell’alternanza scuola-lavoro un bacino di voti da far fruttare.

È così anche a Cremona, dove il candidato sindaco Carlo Malvezzi ha proposto l’istituzione, pensate un po’, di una “Scuola dei mestieri”. Proprio pochi giorni fa, Malvezzi dichiarava:

A Cremona ogni giorno le aziende ricercano personale direttamente o tramite operatori specializzati per trovare nuovi lavoratori. Spesso, però, si registra una distanza tra le competenze richieste dalle aziende e le competenze in capo a coloro che cercano lavoro. Vogliamo una Cremona ospitale per chi è alla ricerca e per chi offre un’occupazione, affinché né i nostri giovani né le nostre imprese siano costretti a guardare fuori dal territorio”.

Vogliamo favorire la creazione di incubatori di idee, sostenere le start-up, incrementare la cultura dell’impresa attraverso le esperienze legate all’alternanza scuola-lavoro”.

Ed ecco, quindi, l’idea di una “Scuola dei Mestieri”:

Siamo convinti che accanto ai percorsi di alternanza, servano ulteriori percorsi post-qualifica e post-diploma condivisi con le aziende. Per questo intendiamo favorire la nascita anche a Cremona di una Scuola dei mestieri che sfrutti l’opportunità dei fondi inter-professionali a disposizione delle imprese per moduli formativi brevi ma altamente specializzati”.

Non resta che aspettare le prossime elezioni a Cremona, dunque, per vedere se l’idea dell’aspirante sindaco possa essere messa in pratica. E voi cosa ne pensate?

#FacceCaso

Di Giulio Rinaldi

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0