Tempo di lettura: 2 Minuti

Gelati alla Cannabis: news dagli USA

Gelati alla Cannabis: news dagli USA

Arriveranno negli Stati Uniti i gelati alla Cannabis, prima però bisogna studiarne un po' gli effetti. Dopo la Cannabis Business School e tutte le po

Windows phone non lo vedremo più
A sponsorizzare l’Università di Bari ci pensa la birra
Olimpiadi di italiano: boom di selezionati

Arriveranno negli Stati Uniti i gelati alla Cannabis, prima però bisogna studiarne un po’ gli effetti.

Dopo la Cannabis Business School e tutte le polemiche di questi giorni legate al ministro Salvini e alla sua idea di fare un passo indietro sull’erba legale, arriva una notizia particolare dagli Stati Uniti. I gelati alla Cannabis!

L’idea viene dalla nota marca di gelati Ben & Jerry’s (se non avete mai provato i loro prodotti, correte a farlo perché sono fantastici). Per la creazione del gusto “Marja” si ricorrerà al CBD, il componente presente nella Cannabis sativa, per intenderci quello che troviamo all’interno della Cannabis legale (o illegale?).

C’è un problema però, che anche negli Stati Uniti c’è la sottile linea che divide l’erba legale dall’erba illegale e anche la prima sta attraversando non pochi problemi, esattamente come in Italia.
L’azienda si è subito attivata, inviando un commento alla Food and Drug Administration all’interno di un’audizione sulla legalizzazione e soprattutto hanno invitato tutti i consumatori a sostenere insieme a loro questa battaglia.

La Food and Drug Administration, dal canto suo, non sembrava troppo convinta di questa situazione e ha proposto dopo tanto tempo un tavolo di lavoro. Questa idea dovrebbe essere un’occasione di discussione non solo su un eventuale gelato ma anche su tutto il mercato alimentare legato alla Cannabis legale.

Insomma, per questa nuova idea dobbiamo aspettare ancora un po’. Anzi, gli USA dovranno aspettare ancora un po’ nonostante la mobilitazione di massa guidata dai Boss di Ben & Jerry’s. Sul sito dell’azienda, si legge come tutta la produzione dei gelati sia estremamente controllata e vada a favorire coloro che usano prodotti naturali e artigianali e si ribadisce come questo comportamento sarà mantenuto anche nel momento in cui i cibi che contengono CBD saranno legalizzati.

Per ora non c’è niente di sicuro, ma i cittadini americani potranno sostenere l’iniziativa fino al 2 luglio.

#FacceCaso

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 2
  • comment-avatar

    Senza andare sino negli USA il gelato alla canapa esiste da diversi anni in Italia.
    Lo ha ideato, lo produce e commercializza la gelateria Perlecò di Alassio che ha recentemente immesso sul mercato Marjianita, la granita alla canapa e Sun Leaf un drink (finalista al concorso “Alassio drink) anche esso alla canapa.
    Proprio in funzione dei recenti pronunciamenti legali, Perlecò ha anche ovviato ai possibili problemi riuscendo ad utilizzare unicamente i terpeni della pianta. Gusto e profumo e tenore di THC pari a 0 (quindi nessun effetto drogante)
    A volte l’America l’abbiamo in casa ma non lo sappiamo!

    • comment-avatar

      Ero a conoscenza di questo gelato artigianale. Ciò che viene messo in risalto in questo articolo, oltre al gelato in sé, è anche la campagna di sensibilizzazione proposta dalla multinazionale, oltre al fatto che il prodotto verrà commercializzato su scala industriale. Vi ringrazio comunque per l’appunto, è rincuorante sapere che le buone idee non vengono solo da altri paesi! 🙂

  • DISQUS: 0