Tempo di lettura: 1 Minuti

Educazione civica is back baby!

Educazione civica is back baby!

Reintroduzione dell’insegnamento di Educazione civica. Una novità per noi giovany, ma meno per i nostri genitori. Sicuri di sapere di cosa si tratti?

Niente educazione stradale a scuola, nemmeno quest’anno
Petizioni online: gli studenti riescono a farsi ascoltare soltanto in questo modo?
L’ENI vuole insegnare la sostenibilità per le scuole. Il WWF si oppone

Reintroduzione dell’insegnamento di Educazione civica. Una novità per noi giovany, ma meno per i nostri genitori. Sicuri di sapere di cosa si tratti?

Dopo l’approvazione, il 3 maggio u.s. del relativo disegno di legge alle Camere, il piano è definitivo: a partire da settembre prossimo, nelle scuole italiane, dalle elementari alle superiori di II° grado, gli allievi ricominceranno a studiare la materia dell’ Educazione civica, per un totale di 33 ore annue obbligatorie, equivalenti a un’ora a settimana.

A suo tempo tale insegnamento fu soppresso nell’anno scolastico 1990-1991. Come recita il testo del disegno di legge si tratterà di un “[…] un insegnamento trasversale inserito nel curricolo di istituto, che sarà oggetto di valutazioni periodiche e finali […]”. Una materia, insomma, con la finalità di sensibilizzare le nuove generazioni ad una cittadinanza responsabile e vivere in una società civile. Per la materia non sono previsti nuovi professori, perché saranno gli stessi delle altre materie ad occuparsene.

Attenzione giovany lettori a non sottovalutare la cosa, perché, ebbene si, è previsto il voto in pagella (fatto che interesserà, probabilmente, in concreto la maggior parte di voi!).

Quali sono, quindi, i principali argomenti, previsti dalla legge, che si andranno a trattare?

  • la Costituzione e le istituzioni dello Stato e dell’Europa
  • le lezioni di bandiera ed inno nazionale
  • l’educazione alla legalità
  • educazione al digitale (esaminare con criticità eventuali possibilità di fake-news in Internet, ecc.)
  • la protezione dell’ambiente e lo sviluppo sostenibile (in vista dell’Agenda 2030)

In più, grazie all’accordo firmato con la Protezione civile, sarà istituita, per la prima volta, un’intera settimana dedicata all’apprendimento della cultura della prevenzione, stabilita a livello nazionale dal 13 al 20 ottobre.
Peraltro, anche la nuova maturità 2019 in corso prevede nel colloquio orale domande su
“Cittadinanza e Costituzione”.

Ecco quindi le novità che vi aspettano quando tornerete sui banchi di scuola. Lasciando da parte le opinioni politiche, sarete voi Giovany a giudicare se si tratta di una iniziativa positiva o meno. Attendiamo le vostre impressioni!

#FacceCaso

Di Costanza Panti

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0