Tempo di lettura: 2 Minuti

Futuro: cosa fare dopo la scuola?

Futuro: cosa fare dopo la scuola?

La scuola è finita e tu non sai ancora che cammino intraprendere nel futuro? Faccecaso raccoglie le storie di giovani under 30 che ce l’hanno fatta.

Instagram dice addio all’ordine cronologico: benvenuti algoritmi
Non sai? Ti informi. Il diagramma per le discussioni social è già cult
I social media stanno fallendo? Siamo “vicini” ma sempre più lontani

La scuola è finita e tu non sai ancora che cammino intraprendere nel futuro? Faccecaso raccoglie le storie di giovani under 30 che ce l’hanno fatta.

“Dopo la scuola. Come costruire il tuo futuro in sei semplici mosse” è un libro che racchiude tante storie diverse di giovani under30 che ce l’hanno fatta. Magari, potranno darti la giusta aspirazione.

#Passione pasticceria: Isabella Potì

Hai un hobby?O meglio, una passione? Fai come Isabella Potì e trasformala in un lavoro.
Huffpost ha riportato la sua affermazione: “ho cercato e seguito gli chef dei migliori ristoranti stellati in tutti il mondo. Ho lavorato a Londra, in vari posti in Francia, in Spagna, in Danimarca. Ho lavorato tanto. Ho cominciato presto. Ho girato il mondo. Con l’idea fissa, da sempre, di aprire un ristorante tutto mio.”.

#Invertire la rotta: Filippo Bergami

Non sempre il destino ci riserva un percorso lineare, come nel caso del 28enne romano Filippo Bergami. Studia al liceo Classico, si laurea in Scienze della Comunicazione, ma attualmente fa il game designer, ovvero “inventa” e progetta i videogiochi.

#”Credi sempre nei tuoi sogni!”: Valeria Cagnina

Chi l’ha detto che le STEM (discipline tecnico-scientifiche) sono cosa da uomini? Non lo dite a lei, Valeria Cagnina, che ha sempre creduto nei suoi sogni e nelle sue abilità, scavalcando anche gli impedimenti dei luoghi comuni. È un’esperta di robot e fondatrice della scuola di robotica.

#Alternanza scuola-lavoro:Giovanni e Alessandro

Tanto criticata, ma tanto utile, l’alternanza scuola-lavoro ha permesso a due giovanissimi di firmare un contratto indeterminato pochi giorni dopo la maturità. Giovanni, 20 anni, lavora in Enel e Alessandro, 20 anni, lavora in Ducati.

#Inventarsi un lavoro: Valerio Artusi

Quando il lavoro manca, è necessario inventarlo. Partendo dalla sua tesi laurea, Valerio Artusi ha sviluppato un algoritmo, divenendo attualmente un quant senior specialist per Lottomatica, detto in poche parole è colui che stabilisce l’importo delle quote delle scommesse.

Per realizzare i propri sogni sono necessari sacrificio, competenza, tenacia e, perché no, anche un briciolo di fortuna.
L’importante, però, è tenere a mente una cosa: a volte è solo più difficile da trovare o da capire, ma tutti abbiamo il nostro posto nel mondo.

#FacceCaso

Di Claudia Marano

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0