Tempo di lettura: 3 Minuti

Le scuole sostenibili esistono? Pare proprio di sì, scopri dove!

Le scuole sostenibili esistono? Pare proprio di sì, scopri dove!

Ci sono scuole sostenibili al 100% (o quasi), progettate per essere autosufficienti e per non danneggiare l’ambiente. È questo il futuro dell’istruzio

Storia alla maturità, addio al tema! Gli storici protestano
Gli studenti di Pavia chiedono di studiare la Costituzione a scuola!
Il Prof di informatica in Ghana disegna un foglio word sulla lavagna

Ci sono scuole sostenibili al 100% (o quasi), progettate per essere autosufficienti e per non danneggiare l’ambiente. È questo il futuro dell’istruzione?

Sostenibilità è la parola d’ordine degli ultimi tempi, l’attenzione alle tematiche ambientali è sempre più importante. Da dove iniziare a trasmettere questo messaggio se non dalle scuole? Ne esistono già alcune al mondo, sono le scuole sostenibili e sono bellissime. Andiamo a conoscerle!

La Copenaghen International School

Una di queste scuole sostenibili è sicuramente la Copenaghen International School. Situata nella capitale danese, questa scuola è ricoperta da 1200mila pannelli solari. I pannelli forniscono ogni anno più della metà dell’energia elettrica necessaria.

La scuola accoglie circa 1200 alunni dalle elementari alle superiori. L’edificio, ideato e progettato dallo studio di architetti “C.F. Møller Architects” è realizzato con materiali esclusivamente sostenibili.

Ma non è tutto, oltre all’energia elettrica prodotta dai pannelli, la scuola raccoglie l’acqua piovana e ricicla tutti i rifiuti. Fantastico!

La Public School 62 di Staten Island

Un’altra scuola molto molto sostenibile è quella costruita a New York, la Public School 62 di Staten Island. Inoltre, questa scuola è realizzata proprio con l’obiettivo di insegnare ad alunni e alunne l’ecologia e la sostenibilità. L’architettura della scuola ne rispecchia perfettamente gli obiettivi educativi. Anche qui la struttura della scuola è totalmente ricoperta di pannelli solari fotovoltaici, e in questo caso viene prodotta più energia di quanta è necessaria. Il surplus viene ceduto alla rete elettrica. Oltre ai pannelli nella struttura di questa scuola sostenibile sono presenti turbine eoliche e una pompa di calore geotermica che ovviamente porta al minimo i consumi per il riscaldamento.

Tutti questi meccanismi sono aiutati dalla struttura stessa dell’edificio, di per sé luminoso, creato con materiali al 100% sostenibili e una buonissima ventilazione degli ambienti.

A voi piacerebbe studiare in una scuola sostenibile?

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0