Tempo di lettura: 2 Minuti

Binomio perfetto? Musica e Videogiochi!

Binomio perfetto? Musica e Videogiochi!

Al Conservatorio di musica Santa Cecilia di Roma arriva l’occasione per i giovany compositori appassionati dal mondo dei videogiochi. Per l’anno acca

Scuola: 8,4 milioni per gli animatori digitali
iOS 12, il nuovo aggiornamento Apple
Esorcista a scuola in Calabria, esci da questa classe

Al Conservatorio di musica Santa Cecilia di Roma arriva l’occasione per i giovany compositori appassionati dal mondo dei videogiochi.

Per l’anno accademico 2019/2020 si prospetta una grande novità con l’istituzione del primo Master di primo livello in “Musica per Videogiochi” presso il Conservatorio statale di musica “Santa Cecilia” di Roma, diventando, così, la prima istituzione europea a proporre un simile percorso didattico a livello universitario.

Sei un compositore diplomato al conservatorio? Sei anche un appassionato di videogiochi? Allora questo master fa per te!
Il Master prevede un percorso di studio di alto perfezionamento avente come obiettivo quello di approfondire esigenze culturali, artistico-musicali con obiettivi di tipo professionale: lavorare direttamente nell’industria del videogioco o a costituire delle start-up innovative per la produzione di videogiochi. I ruoli di occupazione, infatti, sono diventati molteplici e vanno dal programmatore sonoro al sound designer, dal compositore/arrangiatore all’orchestratore fino al music editor.

Le competenze acquisite, inoltre, potranno essere spendibili anche nel campo della realizzazione di musiche per il cinema, nella pubblicità, nella realizzazione di librerie di sonorizzazione, nella musica per il teatro e la danza, nel sonoro per i prodotti multimediali, etc.

Un valore aggiunto è dato dal rapporto privilegiato con la Scuola di Composizione del Conservatorio di S. Cecilia che curerà gli aspetti compositivi e teorico-analitici della Musica Applicata, e prevedrà il contatto diretto con importanti realtà produttive del territorio, con società attive nel mondo della produzione di videogiochi in ambito nazionale ed internazionale, ma anche stage formativi e tirocini, seminari sulla formazione di startup e sull’audio 3D.

Il bando di ammissione permette l’accesso a tutti gli studenti con adeguata preparazione iniziale, che abbiano conseguito un Diploma Di Conservatorio unitamente al diploma di scuola secondaria superiore e a tutti i cittadini stranieri con regolare permesso di soggiorno e un adeguato titolo di studio riconosciuto in Italia.

Se vuoi conoscere tutte le altre informazioni riguardo la quota di iscrizione, la possibilità di ottenere borse di studio e le scadenze e modalità di presentazione delle domande, consulta il bando e il sito del Conservatorio senza lasciarti sfuggire una simile occasione!

#FacceCaso

Di Chiara D’Addesa

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0