Tempo di lettura: 3 Minuti

A Milano come a Hogwards: alla Faes Argonne parte il “Progetto Casate”

A Milano come a Hogwards: alla Faes Argonne parte il “Progetto Casate”

Il sogno di tanti giovani diventa realtà: studiare in una scuola "alla Harry Potter". La Faes Argonne di Milano avvia l'House system - progetto casate

Sono queste le 10 città più brutte del mondo?
Università online: l’Africa diventa telematica per i ragazzi che non hanno possibilità
Il significato dei nomi di tutti i paesi del mondo, lo sai?

Il sogno di tanti giovani diventa realtà: studiare in una scuola “alla Harry Potter”. La Faes Argonne di Milano avvia l’House system – progetto casate. Vediamo di che si tratta!

Un nuovo modo di stare a scuola e vivere l’ambiente scolastico: questa sì che è una vera novità in Italia. Gli studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado della Faes Argonne di Milano d’ora in poi si comporteranno come nella saga più famosa del mondo grazie al nuovo “progetto casate”. Vi spiego di che si tratta.

House System – progetto casate

Nella scuola paritaria maschile Faes Argonne di Milano è stato avviato il progetto casate. Che significa? Una nuova impostazione della scuola sulla base del metodo House System”. Ne avete mai sentito parlare? In parole povere si potrebbe descrivere come “metodo alla Harry Potter”. Gli amanti della saga avranno già intuito di che si tratta, ma per chi come me ha solo una vaga idea, andiamo a vedere nei dettagli!

La scuola divisa in quattro casate

Gli alunni delle elementari e delle medie di questa scuola milanese sono stati suddivisi in quattro ampi gruppi, o meglio, casate. Ogni casata è composta da 75 alunni e da un numero di professori che contribuiranno tutti insieme alla gloria della propria squadra durante tutto l’arco dell’anno. L’obiettivo al quale le casate dovranno tendere durante il corso dell’anno è vincere la “Coppa delle Case”.

I nomi delle quattro casate corrispondono ai quattro continenti: Terre d’America, Vento d’Africa, Sorgente d’Europa e Fuoco d’Asia.

Gli stemmi delle casate. Immagine dal sito ufficiale della scuola Faes Argonne.

Gli obiettivi dell’iniziativa

L’idea nasce dalla necessità di creare un ambiente scolastico e un approccio alla scuola più positivo. In questo modo gli alunni saranno più stimolati a fare del loro meglio, a interagire positivamente con il prossimo e a impegnarsi per portare gloria alla propria casata. In questo modo si favorisce la crescita personale degli alunni.

Come si portano punti alla propria casata?

Come vi ho spiegato, il fine ultimo dell’iniziativa è la vittoria, a fine anno, della “Coppa delle Case”. Durante il corso dell’anno scolastico gli alunni si impegneranno a portare gloria alla propria casata attraverso piccoli e grandi gesti quotidiani. Per esempio gesti di solidarietà, di gentilezza sia nei confronti dei compagni di casata sia nei confronti delle altre casate.

Che ne pensate? Vi piacerebbe studiare in una scuola “alla Harry Potter”?!

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0