Tempo di lettura: 1 Minuti

C’è carenza di donne ai vertici delle università. A Cagliari parte il progetto Supera

C’è carenza di donne ai vertici delle università. A Cagliari parte il progetto Supera

All'interno delle università di tutto il mondo il gender gap è altissimo ai vertici. Il progetto dell'Unione europea Supera ricerca delle soluzioni in

Tirocini MAECI-CRUI: il nuovo bando per 195 stage in tutto il mondo!
Le motivazioni delle ragazze Neet: un mix di retaggi culturali e famiglia
Cosa pensano le ragazze

All’interno delle università di tutto il mondo il gender gap è altissimo ai vertici. Il progetto dell’Unione europea Supera ricerca delle soluzioni insieme all’Università di Cagliari.

Le studentesse universitarie sono tantissime (più degli studenti) così come le ricercatrici. Ma quando andiamo a vedere le posizioni da professori e dirigenti … ci avete mai fatto caso che il numero di professori universitari è nettamente superiore a quello delle professoresse? Per non parlare poi delle posizioni di dirigenza. Il Progetto Supera mira alla riduzione del gender gap nel mondo accademico. Andiamo a vedere di che si tratta.

L’Università di Cagliari e il Progetto Supera

Nell’ambito del programma dell’Unione europea “Horizon 2020” è stato finanziato il progetto Supera che coinvolge direttamente l’Università di Cagliari. L’obiettivo è quello di sviluppare la ricerca al fine di ridurre il gender gap che purtroppo ancora interessa la gran parte delle posizioni dirigenziali nel mondo universitario.

Nello specifico il focus del progetto al quale sta collaborando l’Università di Cagliari è diminuire la disuguaglianza di genere sia nel mondo della ricerca accademica sia in quello della carriera accademica vera e propria. Un modo che a oggi è in gran parte maschile.

Gender gap: una perdita per tutti e tutte

Qualcuno si chiederà il perché di questa necessità di portare a parità il numero di donne e uomini nella ricerca, la verità è che come dimostrano risultati scientifici risentano di questa mancanza. La conseguenza è una perdita di opportunità per tutti e tutte.

Le priorità della Commissione europea

La questione delle disparità di genere è molto importante non solo per le vite di tutti noi ma anche per le Istituzioni europee. La Commissione europea, infatti, proprio in questo ambito ha fissato delle priorità su cui lavorare per poter arrivare a dei miglioramenti. Nell’ambito del progetto Supera, l’Università di Cagliari ha impostato il proprio lavoro proprio sulla base delle 4 priorità fissate dalla Commissione:

  1. reclutamento, selezione e progressioni di carriera;
  2. leadership e processi decisionali;
  3. dimensione di genere nei contenuti di ricerca e didattica;
  4. gender bias, stereotipi e molestie.

In questa maniera, seguendo queste linea guida, i ricercatori e ricercatrici dell’Università interessati a questo ambito lavorano insieme a un progetto multidisciplinare dai risvolti pratici all’interno dell’ateneo stesso.

Per maggiori informazioni su Supera consiglio di dare un’occhiata al sito.

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0