Tempo di lettura: 3 Minuti

Football manager, i migliori talenti italiani si cui puntare

Football manager, i migliori talenti italiani si cui puntare

Scopriamo quali sono i prospetti italiani più interessanti secondo il popolare gioco-simulatore di management sportivo Football Manager. Alzi la mano

Tutto quello che serve sapere sui Musei gratis 2018
Fall Design Week: la settimana del design dedicata agli studenti
Venerdì niente scuola: sciopero confermato

Scopriamo quali sono i prospetti italiani più interessanti secondo il popolare gioco-simulatore di management sportivo Football Manager.

Alzi la mano chi non ha mai sentito parlare di Freddy Adu. Talento mai esploso del calcio statunitense, divenuto famoso grazie agli appassionati di videogame. O meglio, di uno in particolare. Football Manager. Indiscutibilmente il miglior simulatore di management calcistico della storia. Milioni di appassionati in tutto il globo si divertono a sentirsi grandi talent scout e piccoli Mino Raiola, alla scoperta di promesse e possibili rivelazioni dello sport più popolare al mondo.

E alcune volte, giurano questi accaniti ragazzi fanta-manager, qualche talento lo hanno scoperto davvero. Cristiano Ronaldo e Messi, nei primi anni duemila, pare abbiano hanno fatto le fortune di parecchi team virtuali prima che di Manchester United, Real Madrid e Barcellona.

Ma per il prossimo futuro da chi dovremo aspettarci grandi cose, almeno stando alle statistiche di questo gioco? A cominciare dall’Italia, chi saranno i futuri fenomeni secondo FM?

Raoul Bellanova – Bordeaux

Nato a Rho (Mi) e cresciuto nelle giovanili dell A.C. Milan, Raoul Bellanova da gennaio 2019 è in prestito al Girondins Bordeaux. Terzino destro o esterno alto, all’occorrenza, a 19 anni già vanta 10 presenze con la Nazionale azzurra Under 20. Il suo cartellino è stato valutato un milione di euro nell’affare portato a termine tra rossoneri e francesi. nel gioco il prezzo per accaparrarselo parte dalle 200.000 sterline. Occhio però, considerando l’età e l’esperienza all’estero potrebbe già essere tardi per dichiararsi “suoi scopritori”.

Nicolò Armini – Lazio

Classe 2001, difensore centrale e capitano della primavera della S.S. Lazio, Nicolò Armini ha già esordito in serie A con i i biancocelesti. Lo scorso maggio in un match col Bologna finito 3-3. Con la Nazionale Under 19 ha totalizzato 9 presenze. Il suo contratto con i capitolini scade il prossimo giugno. Nella realtà col suo procuratore sta trattando il rinnovo, ma a Football Manager potreste accaparrarvelo facilmente. Prezzo base 260,000 sterline.

Federico Ermacora – Udinese

Diciannove anni per Federico Ermacora, terzino sinistro dell’Udinese. Una scuola calcistica di garanzia, quella friulana, che sforna continuamente talenti. L’ultimo è il portiere Meret, oggi al Napoli. Il ragazzo quest’anno gioca in prestito con la Triestina in serie C e per ora sta trovando poco spazio in squadra. Ma tutti gli osservatori ne parlano un gran bene. Il che potrebbe spingervi a puntare su di lui, visto che cosa solo 50,000£. Se i risultati premieranno, potrete almeno dire di essere più bravi degli allenatori e preparatori triestini.

Daniel Maldini – Milan

Nome d’arte per l’ultimo giovane di questo breve elenco. Terzo discendente di una famiglia di campioni, Daniel Maldini è figlio dell’ex capitano del Milan e della Nazionale Italiana Paolo Maldini. E nipote di Cesare, che guidò in campo i rossoneri alla vittoria delle prime due Coppe dei Campioni. Negli anni ’90 anche ct degli Azzurri.

Il ragazzo ha appena compiuto 18 anni e ha firmato il suo primo contratto da professionista. Ovviamente anche lui con il Milan. A differenza dei suoi avi, gioca in attacco. E un anno fa, nell’Under 17, si è già laureato capocannoniere del campionato. I tifosi milanisti, soprattutto, sperano possa proseguire la tradizione di famiglia. Su Football Manager potreste essere voi a guidarlo nel percorso per appena 100,000£.

#FacceCaso

Di Tommaso Fefè

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0