Tempo di lettura: 1 Minuti

Le giovani italiane peggiorano nella lettura secondo i dati OCSE. Forse è colpa del cellulare?

Le giovani italiane peggiorano nella lettura secondo i dati OCSE. Forse è colpa del cellulare?

Le giovani italiane peggiorano le loro capacità di comprensione del testo. C’è chi suppone sia colpa dei cellulari, ma siamo proprio sicuri? Secondo

Il Grande Oriente d’Italia: borse di studio per gli studenti da 110 e lode colpiti dal sisma
La Sapienza si fa attendere per il doppio libretto
Il CUSI promuove L’Aquila, arrivano i Campionati Nazionali Universitari

Le giovani italiane peggiorano le loro capacità di comprensione del testo. C’è chi suppone sia colpa dei cellulari, ma siamo proprio sicuri?

Secondo le ultime ricerche e i dati pubblicati dall’OCSE, le giovani italiane peggiorano nella comprensione del testo. L’abitudine di leggere i libri è qualcosa che non riguarda più le nuove generazioni come una volta. L’arrivo della tecnologia ha di gran lunga superato la lettura come passatempo. Questo però ha delle conseguenza anche sulle prestazioni scolastiche e non solo dei giovani italiani e delle giovani italiane. In questo però bisogna dire che le prestazioni dei ragazzi quindicenni italiani non hanno riscontrato un peggioramento ma quella delle ragazze si.

I dati OCSE

Per parlare concretamente vi ripropongo i dati ottenuti dalla ricerca. Il punteggio medio dei ragazzi nella lettura è di 464. La media invece tra maschi e femmine è di 475, quindi in ogni caso le ragazze alzano la media totale di circa 10 punti percentuali. Il dato che però preoccupa riguarda la comparazione tra la più recente indagine del 2018 e quella del 2009. In quasi 10 anni il punteggio dei ragazzi rimane invariato mentre quello delle ragazze scende da 510 (del 2009) a 489 (del 2018).

Sarà colpa dei cellulari?

Come riportato da Il Sole 24 Ore, l’economista Francesca Borgonovi dell’Ocse, ritiene il fenomeno preoccupante. Sebbene non si possa puntare il dito su una sola causa, sicuramente tra queste figura anche l’uso degli smartphone. Infatti le tempistiche nell’uso dei cellulari da parte degli e delle adolescenti italiani è in costante aumento. A quanto pare dall’indagine emerge proprio una correlazione tra le peggiori performance nella lettura e l’esagerato uso degli smartphone.

Io penso che i nostri telefoni siano uno strumento molto importante per ragazzi e ragazze, infatti imparando a usarsi in modo intelligente questi senza dubbio possono contribuire all’arricchimento di una persona.

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0