Tempo di lettura: 1 Minuti

A scuola con… Achille Lauro!

A scuola con… Achille Lauro!

Che scuola hanno frequentato i VIP italiani? Ve lo diciamo noi in questa nuovissima rubrica. Oggi tocca all'Idol Immortale: Achille Lauro. Vi siete m

A scuola con…Mario Balotelli!
Il Regno Unito risponde ai licei brevi: ecco le lauree short
Roma Tre Film Festival: ecco i vincitori!

Che scuola hanno frequentato i VIP italiani? Ve lo diciamo noi in questa nuovissima rubrica. Oggi tocca all’Idol Immortale: Achille Lauro.

Vi siete mai chiesti quale scuola avessero frequentato da adolescenti personaggi come Salvini, PIF o Salmo? Noi sì. E visto il successo della nostra rubrica sugli sportivi, abbiamo deciso di allargare il campo, includendo nella nostra indagine attori, musicisti, politici e chi più ne ha più ne metta.

Il Festival di Sanremo sta per entrare nel vivo con la serata finale, nella quale scopriremo chi sarà il vincitore dell’ambitissima “Palma d’Oro” sanremese. Finora ne abbiamo viste e soprattutto sentite di tutti i colori, ma solo uno è riuscito a stupire senza cantare: lo stravagante Achille Lauro.

Negli ultimi anni lo stile musicale dell’artista di origini veronesi ha subito una lenta ma progressiva evoluzione, portandolo dai collettivi musicali della periferia romana al palco del Teatro Ariston. Un traguardo a dir poco inimmaginabile per un ragazzo che in passato è anche entrato in contatto con la criminalità, finendo in un giro di frequentazioni che hanno rischiato di rovinargli la vita.

Ma quella non era la sua strada; lo sapeva lui e lo sapevano anche i suoi insegnanti delle medie, che, intravedendo un talento per le materie letterarie, gli consigliarono di iscriversi al liceo classico. Lui ascoltò e scelse uno dei migliori ginnasi della Capitale (non ha mai voluto rivelare quale).

Ci andò solamente per tre mesi però; dopodiché iniziò a marinare costantemente la scuola, firmando al posto della madre le giustificazioni delle sue assenze. Dopo un po’, inoltre, si staccò dai genitori per andare a vivere con suo fratello e fu insieme a lui che iniziò a scrivere i primi testi sperimentali.

Tuttavia, prima di diventare l’Achille Lauro di oggi, fece tutte le esperienze che si potevano provare (anche le più negative) ma alla fine l’amore per la musica prevalse e lo salvò da se stesso. Insomma, Achille non andava spesso a scuola ma un po’ di lezioni le ha imparate comunque.

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0